Sport

Ultima modifica: 20 Gennaio 2019 9:26

Federico Pellegrino chiude 10° la sprint di Otepaa

Aosta - La gara in tecnica classica è stata vinta da Klaebo su Bolshunov e Golberg, il poliziotto di Nus non trova la finale. Per Francesco De Fabiani continua la maledizione delle sprint, out ai quarti. Fuori in qualifica Greta Laurent, 32°.

Federico Pellegrino foto PentaphotoFederico Pellegrino - foto Pentaphoto

C’era da scrollarsi di dosso la negatività del weekend di Dresda – costellato di squalifiche e cadute – per (far) capire che si era trattato solo di una sfortunato incidente di percorso, e la sprint a tecnica classica di Otepaa, in Estonia, è servita in parte: Federico Pellegrino ha chiuso al 10° posto una gara dominata dalla Norvegia, con cinque finalisti su sei. A vincere è stato – manco a dirlo – Klaebo, davanti al russo Bolshunov ed a Golberg.

La gara del poliziotto di Nus è stata in parte condizionata dal tredicesimo tempo ottenuto in qualifica (a 5”10 da Klaebo), un piazzamento che non gli ha dato molte possibilità di scelta della batteria dei quarti di finale: generalmente la tattica di Pellegrino è quella di correre tra i primi per avere più tempo per riposare in vista delle semifinali, mentre oggi era inserito nell’ultima delle cinque batterie. Ai quarti, comunque, il valdostano ha ben figurato, mantenendo il secondo posto fino a pochi centimetri dal traguardo, quando ha subito il recupero dello svedese Thorn da cui ha accusato un ritardo di appena 7 centesimi ma con un tempo nettamente utile al ripescaggio come miglior lucky loser. Niente da fare in semifinale, con gli avversari troppo veloci per il valdostano che ha accusato la stanchezza e la tecnica non particolarmente amata, e che si è ritrovato fuori dalla lotta nel rettilineo finale, per concludere al quinto posto di batteria.

Continua, invece, la maledizione delle sprint per Francesco De Fabiani che, per l’ennesima volta in questa stagione, sfiora l’accesso alle semifinali con il terzo posto in batteria ma con un tempo non utile per il ripescaggio: per lui arriva un 14° posto. Di rientro dopo una settimana di pausa presa a seguito delle fatiche del Tour de Ski, il valdostano si è ben comportato ed avrà l’occasione di dimostrare il proprio stato di forma nella 15 km in classico di domani.

Non centra la qualificazione ai quarti di finale Greta Laurent: la gressonara chiude le qualifiche del mattino al 32° posto, a 44 centesimi dal 30° posto occupato dalla tedesca Sofie Krehl.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>