La Thuile Enduro World Series, vincono Richie Rude e Cecile Ravanel

Una gara epica quella di La Thuile, tecnica e spettacolare, a giudizio di rider tra le più belle della stagione con sentieri in gran parte inediti e semplicemente disegnati per l’enduro. Ottimo secondo posto nella Under 21 femminile per Martina Berta.
Enduro World Series_La Thuile - foto Nicola Damonte e Francesco Bartoli Avveduti
Sport

Oltre 400 concorrenti si sono presentati lo scorso fine settimana, a La Thuile, per la quarta tappa del circuito Enduro World Series.Una idea di come sarebbe andata la gara la si era già avuta nella giornata di sabato, con Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro Team) e Richie Rude (Yeti Fox Shox) che hanno annientato la concorrenza vincendo ognuna delle 3 prove speciali di giornata. Negli uomini Sam Hill (Chain Reaction Cycles Paypal) è stato costante finendo sempre secondo, ma mai sufficientemente vicino per impensierire Rude. La battaglia è stata invece per la seconda posizione con Damien Oton, che ha chiuso il primo giorno di gara in terza posizione con soli 15 secondi di distacco da Hill.

Sabato è stato anche il giorno decisivo per Ravanel. Isabeau Courdurier (SUNN) ha combattuto duramente, ma ha chiuso la giornata con 1min di distacco. Anita Gehrig (Ibis Cycles Enduro Race) continua la sua ottima stagione con una terza posizione a fine giornata.

Con un dominio così chiaro di Ravanel e Ruded Domenica la vera battaglia è stata combattuta per i due posti rimanenti sul podio. Negli uomini il risultato è stato uno scontro intenso tra Sam Hill e Damien Oton. Una caduta per Sam Hill sulla quarta prova special gli è costata 10secondi che hanno portato Oton in seconda posizione, ma Hill non è certo il tipo di andare giù senza combattere e sulla quinta speciale ha dato il tutto per tutto piazzandosi in testa. E’ riuscito così a consolidare la sua seconda posizione e a spingere il vincitore dell’edizione 2014 La Thuile, Oton in terza posizione.

In forte crescita anche le categorie giovanili Under 21 con diversi atleti che sarebbero rientrati nella Top 20 Pro uomini e donne. Da sottolineare la grandissima prestazione della valdostana Martina Berta, atleta della Nazionale Italiana di Cross Country Junior e medaglia di bronzo al recente Campionato del Mondo di Nove Mesto, che alla sua prima EWS chiude con un ottimo secondo posto nella Under 21 Femminile.

“Non pensavo alla mia prima uscita in EWS di fare un risultato così", ha spiegato Berta. "Sono molto contenta e soddisfatta soprattutto per ciò che un evento di questa portata può rappresentare a livello di visibilità per il territorio della Valle d’Aosta, una regione che dal punto di vista dei sentieri per la mountain bike ha così tanto da offrire”.

Ora l’Enduro World Series si sposta dall’altra parte dell’Atlantico in Colorado, precisamente ad Aspen, dove si svolgerà il round 5 Yeti Cycles Big Mountain Enduro presented by Shimano il 30/31 Luglio.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati