Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 2 Agosto 2019 15:36

Martze a pià, la 20° “Vapeulenentse” è di Xavier Chevrier e Charlotte Bonin

Valpelline - L’edizione del ventennale regala conferme e bei ricordi, con la premiazione dei vincitori delle passate edizioni.

Partenza Martze Valpelline 2019Partenza Martze Valpelline 2019

Un’edizione speciale, quella del ventennale, che ha regalato conferme e bei ricordi. La 20° martze a pià Vapeulenentse, che ha chiuso anche la sagra della Seupa, ha visto dominare i due grandi nomi ai nastri di partenza, Xavier Chevrier e Charlotte Bonin.

Il futuro papà di Nus, reduce dall’incredibile bronzo europeo, ha concesso il bis dopo la vittoria del 2013 ed fatto il vuoto dietro di sé, concludendo i due giri del tracciato – per un totale di circa 7,4 km – in 24’36”, davanti a Massimo Farcoz (25’22”) ed Alex Ascenzi (26’45”).

Senza storia anche la gara femminile, con la solita Charlotte Bonin (28’49”, 14° assoluta, anche lei già vincitrice in passato, nel 2012) a precedere di 1’17” Federica Barailler e di quasi 3’ Stefania Canale.

Un bel momento di festa e di “amarcord” si è avuto a fine serata, quando sono stati premiati tutti i vincitori delle passate edizioni della Vapeulenentse: Gabriele Franchino (2000 e 2004), Alberto Boldrini (2001 e 2007), Gildo Vuillen (2002 e 2003), Florian Kostner (2005), Christian Joux (2006 e 2015), Peter Viana (2008), Andrea Dufour (2009), Erik Rosaire (2010 e 2011), Juan David Orozco Sanchez (2012), Xavier Chevrier (2013), Massimo Farcoz (2014), Julien Baudin (2016 e 2017) e Didier Abram (2018) e, per le donne, Milena Bethaz (2000), Gloriana Pellissier (2001, 2002, 2005, 2011), Marina Ferrandoz (2003), Catherine Bertone (2004, 2008, 2014), Karin Karnutsch (2006), Michela Ponza (2007), Samia Soltane (2009, 2015 e 2018), Jessica Gerard (2010), Charlotte Bonin (2012), Roberta Cuneaz (2013), Federica Barailler (2016) ed Elisa Terrazzino (2017).

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>