Tutto pronto a Morgex per il Licony Vertikal 2000

Gli iscritti ad oggi sono già 200, un numero impressionante per una gara di questo tipo: in ogni caso c’è ancora tempo fino alle 9 di giovedì mattina. La partenza è fissata alle ore 9.30. L’uomo da battere sarà il detentore del record, Mathéo Jacquemoud.
Licony Vertikal 2000
Sport

Fervono i preparativi per il Licony Vertikal 2000, doppio km verticale (2000 metri di dislivello positivo) che partirà giovedì 14 agosto mattina da Morgex paese per inerpicarsi fino ai 300 metri del Bivacco Pascal. Gli iscritti ad oggi sono già 200, un numero impressionante per una gara di questo tipo: in ogni caso c’è ancora tempo fino alle 9 di giovedì mattina.

“Siamo soddisfattissimi – dice Giacomo Domenighini, a capo dell’organizzazione – Non ci aspettavamo un numero così elevato di iscritti. Avevamo deciso di scindere Licony Trail e Vertikal per poter dare a tutti la possibilità di disputare entrambe le gare. Siamo stati premiati. Tra trail e verticale sono più di 900 gli atleti che partecipano alle nostre gare”

La partenza è fissata alle ore 9.30. L’uomo da battere sarà il detentore del record, Mathéo Jacquemoud, che nel 2013 è stato capace di fermare il cronometro sul tempo di 1h23’39”. Lo sci alpinista francese (quasi recordman del Bianco insieme a Kilian Jornet Burgada e poi fermato in discesa da un infortunio) torna per vincere ma dovrà vedersela contro il capoclassifica del Tour Trail Vda (del quale fa parte come prova Jolly Track il Vertikal 2000) Dennis Brunod.

L’ex campione d’Europa di skyrunning è diventato uno specialista dei trail di media distanza ma il suo motore di grossa cilindrata gira sempre al altissimi regimi anche in salita. L’esito non è scontato, anzi. Il terzo gradino del podio sarà una lotta a tre: l’ex campione del mondo di sci alpinismo Denis Trento, il fresco podio nella prova tutta salita dei campionati italiani di corsa in montagna Henri Aymonod e il trailer Davide Cheraz. Bene potranno fare anche lo specialista delle lunghe distanze Daniele Fornoni (Team Tecnica), Diego Vuillermoz (La Sportiva), l’ultra trailer già a podio nel Tor des Géants Pablo Criado Toca, l’ex biker Elite Luca Mauri, Pierre Yves Oddone, David Thoeni e Gabriel Rolland. Tra le donne gara evergreen delle lotte che furono nelle skyrace tra la francese Corinne Favre (vincitrice nel 2013) e b. La valdostana dell’Esercito ha smesso con l’agonismo professionistico ma è in uno stato di forma straordinario. La lotta per il terzo gradino del podio pare essere tra Lisa Borzani (Vibram) e Sonia Glarey (Grivel Technos Medica).

Le premiazioni sono in programma alle 17 al campo sportivo che ospita anche la festa patronale del paese.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte