Eventi di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 27 Luglio 2020 16:33

Bruno Arpaia presenta ad Autori in Vetta il suo romanzo “Il fantasma dei fatti”

Courmayeur - Venerdì 31 luglio la rassegna letteraria Autori in Vetta ospiterà al Jardin de l'Ange lo scrittore Bruno Arpaia, che presenterà "Il fantasma dei fatti".

Bruno ArpaiaBruno Arpaia

Venerdì 31 luglio 2020 alle ore 18 al Jardin de l’Ange di Courmayeur appuntamento con la rassegna letteraria condotta da Paola Zoppi “Autori in Vetta” “Storia e inchiesta, fra realtà e finzione“.

Incontro con Bruno Arpaia, scrittore e traduttore di letteratura spagnola e latinoamericana in occasione della recente uscita del suo romanzo “Il fantasma dei fatti“, Guanda editore.

“Vi hanno mandato loro?” chiede Tom il Greco ai due sconosciuti che bussano alla porta della sua casa di vacanza in Québec. “Loro” sono gli uomini della Cia, l’Agenzia che Thomas Karamessines, detto il Greco, ha servito per tutta la vita. C’era proprio lui, infatti, a capo della stazione di Roma quando, tra il 1961 e il 1963, con la morte di Mario Tchou, l’attentato a Enrico Mattei, le incriminazioni e le condanne di Felice Ippolito e di Domenico Marotta, l’Italia perdeva di colpo ogni competitività in campo scientifico, politico ed energetico, avviandosi verso il declino attuale. Una semplice coincidenza? O dietro quel punto di svolta così drammatico per il nostro paese si nascondeva la longa manus della Cia e di Tom il Greco?
Dopo l’Italia, una lunga carriera avrebbe portato Karamessines a giocare un ruolo anche nei misteri più bui della politica internazionale. Dall’assassinio di Kennedy alla cattura di Che Guevara e al golpe in
Cile. Ci sono, però, intrighi e segreti di stato che nemmeno gli uomini più scaltri riescono a tenere sotto controllo. Segreti che, in ore estreme, quando quei due sconosciuti bussano alla sua porta, non ha più senso nascondere. A partire da questa figura sfuggente, l’ossessione di un protagonista che ha lo stesso nome dell’autore si trasforma in una lunga indagine, e in un romanzo che intreccia i «fatti» con le zone oscure degli eventi, illuminate dall’immaginazione. Perché, come sostiene Sciascia, non sono tanto i fatti quanto «i fantasmi dei fatti» a costituire la vera materia della letteratura.

La rassegna prevede sette eventi dal 28 luglio al 16 agosto che porteranno a Courmayeur autori notevoli del panorama editoriale italiano e non solo. Un’edizione estiva che continuerà a promuovere cultura e lettura con eventi che rispetteranno in tutto e per tutto le disposizioni di sicurezza indicate.

Per maggiori informazioni visitare il sito di Courmayeur MontBlanc:

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>