Eventi

Ultima modifica: 16 Agosto 2019 12:17

Paolo Bougeat, un organo per la cattedrale del Teatro romano

Aosta - Lunedì 19 agosto alle 21.30 va in scena Théâtre et lumières, luci e musiche al Teatro romano. Protagonista della serata: Paolo Bougeat, un organo per la cattedrale del Teatro romano.

Paolo BougeatPaolo Bougeat

Lunedì 19 agosto alle 21.30 va in scena Théâtre et lumières, luci e musiche al Teatro romano. Protagonista della serata: Paolo Bougeat, un organo per la cattedrale del Teatro romano.

Paolo Bougeat è nato ad Aosta il 5 maggio 1963. La sua formazione musicale si compie al Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Torino dove ottiene il diploma in organo e composizione organistica nel 1988 e il diploma in clavicembalo nel 1992. Tra i vari corsi di perfezionamento rivestono una particolare importanza quelli di Cremona attinenti al repertorio organistico francese antico, romantico e contemporaneo.

La sua attività concertistica iniziata sin dal 1981, lo ha condotto a suonare oltre 500 concerti in Italia, in molti paesi europei e negli U.S.A. E’attivissimo come compositore (ha ottenuto premi e riconoscimenti in concorsi internazionali), con particolare riguardo alla produzione organistica. Le sue opere sono pubblicate da Edizioni Carrara di Bergamo.

All’attività di organista e clavicembalista, didatta (è docente di organo e composizione organistica all’«Istituto Superiore di studi musicali della Valle d’Aosta» e, durante gli anni 2016 e 2017, alla Masterclass estiva presso la Scuola di musica antica a Magnano), sposa l’instancabile ricerca di documenti musicologici: dopo il libro «L’organo della Cattedrale di Aosta 1902 -2002» (Aosta, Musumeci Editore, 2002), ha pubblicato il libro “Organi in Valle d’Aosta”, relativo ad alcuni fra i più interessanti organi valdostani (Editore “Le Château” – Aosta).

Particolarmente interessato ai nuovi orizzonti dell’arte organaria, ha elaborato interessanti teorie sulla costruzione e tipologia dell’organo a canne moderno; ha inoltre curato i progetti fonici dei nuovi organi di Arnad e Courmayeur, nonché per il recente strumento di Saint-Vincent, ultimato nel 2017.

Théâtre et lumières, luci e musiche al Teatro romano è un evento che torna nell’estate aostana e attribuisce nuovamente il ruolo di protagonista a uno dei simboli della città: il Teatro romano. I sette appuntamenti avranno come protagonista principale la facciata del monumento, impreziosita da un gioco di luci e dalla musica dal vivo. Ospiti, importanti nomi di artisti del panorama nazionale.

Il costo del biglietto per gli spettacoli di Théâtre et lumières è quello di ingresso ridotto al sito (5 euro).

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>