ZS di Mg, il Suv compatto adatto per le famiglie

MG è un marchio storico dell’auto britannica e non solo. Nasce esattamente cento anni fa, nel 1922, ed è l’acronimo di Morris Garages, dal nome del fondatore
ZS di MG
Gioie e Motori

MG è un marchio storico dell’auto britannica e non solo. Nasce esattamente cento anni fa, nel 1922, ed è l’acronimo di Morris Garages, dal nome del fondatore. Dopo la seconda guerra mondiale, siamo nel 1952, MG entra a far parte della BMC (British Motor Corporation) e successivamente della Leyland Austin Rover. MG è conosciuta per la produzione di vetture sportive caratterizzate da una certa semplicità costruttiva, non disgiunta dalla leggerezza, terreno di elezione anche di altri marchi illustri, come Lotus, Morgan e Caterham. A metà anni ottanta del secolo scorso, Austin utilizzò MG per la Metro, una protagonista dell’epopea rallystica delle Gruppo B.

MG vive parecchie vicissitudini nella sua storia e dal 2009 è diventata proprietà della Casa cinese SAIC Motor. Nuova proprietà e nuovi indirizzi. Ne è esempio la ZS, che viene definita una vettura per famiglie, non certo una sportiva. È una crossover: le sue linee sono sobrie e coerenti, ma le concavità laterali, indovinate, rappresentano, a nostro avviso, un omaggio, seppure timido, al passato racing. Piacevole anche la griglia anteriore a forma di diamante, con i proiettori a LED. Le dimensioni situano la ZS a metà tra una city car e un crossover imponente. La soglia ideale dei quattro metri e mezzo non viene superata (si resta a 4.32 metri), la larghezza è contenuta (1.81 metri), per un’altezza di 1.65 metri. Risultato? Maneggevolezza nel percorso urbano e comodità, anche per i passeggeri posteriori, per tragitti più lunghi, ai quali giova anche un bagagliaio con una capacità di 448 litri, che diventano 1166 abbattendo i sedili posteriori. All’interno, un pratico display touchscreen da 10”1 per un infotainment compatibile con Android Auto e Apple CarPlay di serie.

I sedili sono in ecopelle nella versione luxury e l’abitacolo in generale è realizzato con materiali di buona fattura e qualità. Non mancano, a livello di sicurezza, dispositivi quali i sensori di parcheggio posteriori, ABS, EBD, frenata automatica di emergenza, alert traffico laterale e Hill Launch Assist. Due le motorizzazioni, entrambe a benzina. Iniziamo dal 1.5 litri, quattro cilindri, da 106 cavalli e 141 Nm di coppia motrice, con velocità massima di 175 chilometri orari e accelerazione da 0 a 100 chilometri orari in 10”9. L’altro propulsore è un 1.0 litri tre cilindri turbo da 112 cavalli e 160 Nm di coppia, per una velocità massima pari a 180 chilometri orari e un’accelerazione da 0 a 100 in 11”2. I consumi sono dichiarati in 15.2 chilometri con un litro. Due gli allestimenti: comfort e luxury, che offre, tra gli altri, cerchi in lega da 17”, telecamera parcheggio, sedili anteriori riscaldati, navigatore satellitare e tetto apribile panoramico. Prezzi a partire da euro 16.190.

Enrico Formento Dojot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Gioie e Motori
Gioie e Motori
Gioie e Motori

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte