Speciale Trail, Sport

Ultima modifica: 5 Febbraio 2019 17:21

Una locandina d’impatto per un Ultra-Trail du Mont-Blanc che non conosce crisi

Courmayeur - L’illustratore Matthieu Forichon ha cercato di riprodurre le emozioni della gara. 25.000 iscrizioni a fronte di 10.000 partecipanti, con la MCC ancora aperta. Courmayeur sede di partenza di TDS, CCC e YCC.

Presentazione locandina UTMBPresentazione locandina UTMB

Centinaia di chilometri, in compagnia di migliaia di corridori e milioni di emozioni: l’illustratore Matthieu Forichon ha cercato di riprodurre tutto questo nella locandina dell’Ultra-Trail du Mont-Blanc, giunto alla sua diciassettesima edizione e che inizierà il 26 agosto con la PTL per terminare con l’UTMB del 30 agosto.

La sua illustrazione riproduce diverse scene che richiamano le tantissime sfaccettature e personaggi che compongono questa manifestazione: dalla foga della partenza alla fatica delle salite, dai selfie alle lacrime in prossimità del traguardo. Forichon, originario di Lione e autore di “Des Bosses et Des Bulles” (disegni umoristici proprio sul mondo del trail), queste cose le ha conosciute sulla propria pelle da trail runner, non ultimo durante la TDS. “Ci sono molte persone disegnate in questo poster”, spiega. “Abbiamo voluto rendere omaggio a tutti i protagonisti dell’UTMB, ci sono i corridori ma anche tutti coloro che costruiscono la gara, i volontari, i servizi di soccorso, gli abitanti delle valli, i funzionari, le guide…”. Un poster di grande impatto sia visto nel suo insieme, con colori intensi ed un abile tratto, sia più da vicino, alla ricerca di ogni minimo dettaglio che sappia suscitare le emozioni dell’UTMB.

Locandina UTMB
Locandina UTMB 2019

Il poster di Forichon è stato presentato nella mattinata di oggi, martedì 5 febbraio, a Chamonix nel corso di un incontro con i partner territoriali della corsa. Tra questi, ovviamente, Courmayeur: non solo “omologo” di Chamonix dall’altro lato del Bianco, cuore dell’UTMB, ma sede della partenza della TDS (il 28 agosto alle 4 del mattino, 145 km e 9.100 m D+), della CCC (Courmayeur-Champex-Chamonix, 101 km per 6.100 m D+, il 30 agosto alle 9) e, da quest’anno, della YCC, gara dedicata ai giovani nati tra il 1997 ed il 2004 che partirà il 28 agosto alle 10.

L’UTMB sembra essere una manifestazione che non conosce crisi: sono state circa 25.000 le domande di iscrizione, a fronte di “soli” 10.000 posti nelle diverse gare con aumenti rispetto al 2018 che toccano il 42,3% della CCC. Unica corsa in flessione la OCC (-10%), un dato che Catherine Poletti, l’organizzatrice dell’UTMB, spiega con l’aumento dei punti ITRA (6) richiesti per accedervi. La TDS cambia leggermente percorso, così come la PTL: variazioni che servono a rendere partecipi altri comuni ed altri territori, monti, rifugi. Una strategia turistica che si sta rivelando vincente.

Un occhio di riguardo i valdostani devono averla per la MCC, a cui possono partecipare volontari e abitanti dell’Espace Mont Blanc: le iscrizioni sono ancora aperte fino al 15 febbraio, ed al momento sono 904 gli iscritti (230 volontari e 591 “locali”).

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>