Contest #VDAscatti!: i cinque vincitori

Al primo posto si è classificato Marco Morra, al secondo Manuel Cerise, terzo Daniele Negri, quarto Ludovico Franco e quinta Greta Dovina.
vdascatti i vincitori
Altro

Con Vèstiti da paura va a Marco Morra il primo premio del contest video/fotografico “#VDAscatti!”. L’iniziativa, promossa dall’Assessorato all’Istruzione e Politiche giovanili invitava i giovani ad affrontare, attraverso prodotti multimediali (scatto fotografico e videomessaggio) alcuni temi sociali (disagio giovanile, isolamento sociale e difficoltà nella transizione verso l’età adulta).

Al secondo posto è arrivato Manuel Cerise con Sorvolando le meraviglie della Valle d’Aosta, terzo Daniele Negri Alla ricerca del Dahu, quarto Ludovico Franco con Il dolore taglia più dei vetro e quinta Greta Dovina “Ascoltate… la musica della montagna”.

Ai primi cinque è andato un contributo di 1.000 euro ciascuno.

I partecipanti non risultati tra i primi cinque beneficeranno, come previsto dal contest, di un corso gratuito di foto/video maker, realizzato e finanziato dall’Assessorato, volto ad affinare le rispettive competenze tecniche e artistiche, al termine del quale verrà rilasciato un apposito attestato.

Alla serata ha partecipato anche la Direttrice della Fondazione “Film Commission Vallée d’Aoste”, Alessandra Miletto, che è intervenuta annunciando sia la collaborazione con l’Assessorato nell’organizzazione del corso, sia la disponibilità a cofinanziarlo.

Alla cerimonia ci sono stati momenti di intrattenimento musicale grazie alle performance live della cantante valdostana Fabienne Jacquemod, in arte “Jakido”, e di due musicisti ucraini del Conservatoire de la Vallée d’Aoste.

Jakido
Jakido

“Un plauso particolare va a voi ragazzi che, nella veste di registi o di attori, sottolinea l’Assessore Luciano Caveri, con entusiasmo e creatività avete partecipato a questo contest. E’ per me un piacere constatare il forte interesse ad iniziative come queste e poter premiare il talento, il protagonismo e la passione di ognuno di voi. Concludo sottolineando che tutti i vostri prodotti multimediali, visti i temi sociali affrontati, potranno essere un valido stimolo di discussione rafforzando ancora di più l’importante  ruolo educativo in capo alle Istituzioni scolastiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Altro, Sport

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte