A Rhêmes-Notre-Dame torna la fiaccolata dei maestri

Tre appuntamenti per festeggiare insieme: un capodanno anticipato venerdì 30 dicembre, mercoledì 4 gennaio un falò nel bosco e il 6 gennaio la Befana verrà a trovare i bambini del paese.
Rhêmes-Notre-Dame

Da questo venerdì 30 dicembre, fino a venerdì 6 gennaio a Rhêmes-Notre-Dame si torna a festeggiare insieme in paese, per la prima volta dopo la pandemia. Si comincia con un capodanno anticipato venerdì 30 dicembre con la tipica fiaccolata dei maestri di sci, dalle 16 in poi. Si continua con una passeggiata nella natura mercoledì 4 gennaio sempre guidata dai maestri di sci e che si concluderà con un falò nel bosco. Infine, il 6 gennaio, la Befana verrà a trovare i bambini del paese.

Per ricevere la propria calza dalla strega in persona, appuntamento alle 15 al Fun Park sulla neve in frazione Bruil. Qui verranno distribuiti alcuni piccoli doni a tutti i partecipanti. A seguire una merenda offerta dalla proloco, che si potrà gustare al chiuso al Foyer du Fond. Ma questo sarà solo l’ultimo degli appuntamenti delle feste: si comincia questo venerdì 30 dicembre con il ritorno della fiaccolata dei maestri di sci con ritrovo alle 16:00 presso gli impianti di risalita in frazione Chanavey. La partenza sarà alle 17, ma nell’attesa la proloco offre una buvette per riscaldarsi.

I maestri di sci, inoltre, metteranno a disposizione anche le loro conoscenze della montagna e del territorio con il falò nel bosco di mercoledì 4 gennaio. Si parte alle 17:30 dal Fun Park di Bruil per raggiungere il lago di Pellaud dove verrà accesso il falò e dove si potrà degustare un rinfresco offerto dagli operatori della stazione sciistica.

Per info: scuolascivaldirhemes@libero.it

Rhemes Notre Dame Fiaccolata dei maestri
Rhemes Notre Dame Fiaccolata dei maestri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte