Al Castello Gamba un momento di confronto sulla Light Art

L'incontro, dal titolo "L’Orbita della Light Art, riflessioni a più voci intorno all’Orbita di Massimo Uberti" sarà un momento di approfondimento sull'opera che ha cambiato il volto del Castello e più in generale sulla Light Art.
Foto accensione Orbita di Massimo Uberti al Castello Gamba

Venerdì 28 ottobre è in programma il secondo appuntamento organizzato dal Castello Gamba per festeggiare il suo decimo compleanno. L’incontro, dal titolo L’Orbita della Light Art, riflessioni a più voci intorno all’Orbita di Massimo Uberti si terrà a partire dalle 17 e vedrà i diversi relatori confrontarsi sull’opera che ha cambiato il volto del castello e interrogarsi sulla Light Art e sulle sue potenzialità d’intervento nel tessuto urbano, in un dialogo funzionale tra passato, presente e futuro. Un’iniziativa pensata per il Castello Gamba, il Museo di arte moderna e contemporanea della Valle d’Aosta, che da luglio 2022 vede un iconico contrassegno nell’Orbita, la grande installazione permanente di Massimo Uberti commissionata dalla Soprintendenza Regionale e vincitrice del PAC 2020, bando della Direzione Generale Creatività Contemporanea del MIC-Ministero della Cultura.

Dopo i saluti di Cristina De La Pierre (Soprintendente per i beni e le attività culturali Regione autonoma Valle d’Aosta) e Viviana Maria Vallet (dirigente Struttura patrimonio storico-artistico e gestione siti culturali) interverranno Fabio De Chirico (Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura), Jacqueline Ceresoli (storica e critica dell’arte), Massimo Uberti (artista), Davide Dall’Ombra (direttore di Casa Testori).

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 0166 563252 a partire dal 20 ottobre. Il programma completo degli eventi è consultabile sul sito del castello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte