Con “Colori sonori” la musica in presenza ritorna a ravvivare la città

Ritorna la musica in presenza, con la III edizione della rassegna di Concerti del Salone Ducale, "Colori sonori". Quest'anno il programma prevede 8 concerti, tra l'autunno 2021 e l'estate del 2022, con appuntamenti molto vari, volti a coinvolgere tutto il pubblico: dagli appassionati ai bambini.
Conferenza stampa Colori sonori

La stagione dei concerti riparte con una rassegna dell’organizzazione bandistica di Aosta in stretta collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili . A presentare il programma, oggi pomeriggio durante una conferenza stampa tenutasi proprio nel Salone Ducale del comune di Aosta, Alessandro Viola, Davide Papalia e Daniele Papalia, i tre ragazzi che hanno curato il programma reinventando la rassegna. Insieme a loro, il sindaco Gianni Nuti e Giovanni Navarra, presidente dell’associazione bandistica.

A partire da sabato 20 novembre prende il via questa III edizione dei concerti di Salone Ducale che quest’anno si chiamerà “Colori sonori”. Gli appuntamenti sono 8 con un programma vario, pensato per coinvolgere tutto il pubblico, compresi i bambini. Il nuovo nome si ispira al concetto di sinestesia, un tema ricorrente nell’arte e nella musica. Inoltre, come spiega Alessandro Viola, il nuovo titolo “vuole opporre il periodo appena passato del Covid, un periodo grigio, cupo e pieno di silenzio a quello di adesso, delle ripartenze che ci permettono nuovamente di riempire la città di colore e movimento con il ritorno di musica in presenza”.

Il programma della rassegna prevede 8 spettacoli, di cui solo il primo e l’ultimo non si svolgeranno nel Salone Ducale del comune. Si comincia sabato 20 novembre con il concerto di Gala di Santa Cecilia che, per ragioni di spazio, si svolgerà presso la Cittadella dei Giovani. A seguire i 6 concerti nel Salone Ducale che rappresentano una ricca selezione musicale che spazia dal jazz con “Black Music”, alla musica romantica tedesca, “Nuances” fino alla più moderna musica da cinema con l’appuntamento dedicato alle scuole “Il Principe d’Egitto”. Come afferma l’Assessore Samuele Tedesco: “noi come comune utilizziamo molto spesso la banda perché ci teniamo molto. Ringrazio i ragazzi che hanno organizzato la rassegna per questa proposta e spero che possa essere il primo passo per arrivare a creare una rassegna musicale ad Aosta degna di questo nome”.

Il Programma

Sfumature di ‘900” il 18 dicembre, alle 21 presso la Cittadella dei Giovani

Tango y nada màs” il 22 gennaio, alle 20.30

Black Music” 19 febbraio, alle 20.30

Nuances” 19 marzo, alle 20.30

Affreschi Ritmici” 23 aprile, alle 20.30

C’era una volta… Pierino e il lupo” 27 maggio, alle 20.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.