Conoscere l’adozione: emozioni e stile di attaccamento

Venerdì 17 febbraio dalle 17.45 alle 20.30, presso il Centro delle Famiglie, la psicologa Marta Casonato parlerà di stile di attaccamento, emozioni e di come imparare a capire le dinamiche tra genitori e figli adottivi.
genitori, bambini

Un appuntamento per approfondire il tema dell’attaccamento nei legami tra genitori e figli adottivi, venerdì 17 febbraio dalle 17.45 alle 20.30, presso il Centro delle Famiglie (Via Federico Chabod 9 ad Aosta). I modelli di attaccamento si formano nei primissimi anni di vita, ma le esperienze che i bambini vivono dopo l’adozione, nella nuova famiglia e nel nuovo contesto, possono apportare cambiamenti nel loro stile di attaccamento. La relatrice sarà Marta Casonato, psicologa e formatrice del Centro di Terapia dell’Adolescenza di Milano. L’evento è organizzato dall’associazione Agape.

Nella prima parte dell’incontro si parlerà di come i pensieri e le emozioni siano associabili al modello di attaccamento presentato dal genitore al bambino e su come è possibile interpretare i segnali e le dinamiche che si possono creare nelle varie fasce di età. Una volta inquadrato l’argomento, verranno fornite indicazioni utili per i genitori adottivi, degli strumenti di comprensione e di empatia per imparare a dare significato ai comportamenti dei figli. L’obiettivo è che il genitore possa essere una base sicura per iniziare a riparare i traumi del passato e promuovere lo sviluppo del bambino.

Per informazioni e iscrizioni: agapeattiva@gmail.com
Servizio di baby sitting su richiesta

Conoscere ladozione emozioni e stile di attaccamento
Conoscere ladozione emozioni e stile di attaccamento

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte