“De la fourche à la fourchette”, una tavola rotonda dedicata ai prodotti del territorio

Martedì 6 dicembre si terrà il primo incontro del progetto "De la fourche à la fourchette", organizzato dal Consorzio Ortovda  e Slow Food Aosta, in collaborazione con l’École Hôtelière de la Vallée d’Aoste e Coldiretti Valle d'Aosta, dedicato alla "pomme de terre".
Mercato patate

Al via gli appuntamenti del progetto “De la fourche à la fourchette – Connaître nos producteurs pour découvrir les produits excellents de notre Vallée” per conoscere i produttori valdostani e valorizzare i prodotti del territorio. Ad aprire il ciclo di incontri è la tavola rotonda dedicata ai prodotti ortofrutticoli, in particolare la patata, dal titolo “La pomme de terre et les autres fruits du potager” che si terrà martedì 6 dicembre a Châtillon presso l’ Ḗcole Hôtelière. L’evento, organizzato dal Consorzio Ortovda e la condotta Slow Food Aosta, in collaborazione con l’École Hôtelière de la Vallée d’Aoste e Coldiretti Valle d’Aosta, vuole essere una riflessione e un momento di approfondimento sul tema della qualità dei prodotti che continua ad essere di fondamentale importanza. Per questo motivo, la scuola alberghiera ha infatti avviato un percorso di conoscenza approfondita con chi sul territorio si occupa di prodotti agroalimentari.

Orto VdA, Consorzio per la valorizzazione e la tutela dei prodotti ortofrutticoli della Valle d’Aosta nato nel 2021 è formato da giovani imprenditori agricoli operanti in Valle d’Aosta. Il legame tra i giovani produttori, i giovani aspiranti chefs e i giovani che porteranno a tavola le preparazioni fatte con i prodotti del territorio è fortissimo e la reciproca conoscenza deve aiutare sempre di più a valorizzare il mestiere di ognuno. La consapevolezza della qualità della materia prima passa solo attraverso la formazione, per questa ragione delle lezioni in classe a cura di OrtoVdA accompagneranno questo percorso durante tutto l’anno scolastico. SlowFood, invece, nasce nel 1986 per porre l’attenzione sulla sostenibilità del cibo e sulla sua produzione, sostenendo i diritti della terra e ponendo l’accento su un consumo consapevole “ buono, pulito e giusto”.

Il programma

17.30 accoglienza
dalle 18 interverranno:

Davide Sapinet, Assessore all’agricoltura e risorse naturali
Alessandro Neyroz, presidente del Consorzio ORTOVDA in rappresentanza dei produttori locali
Adolfo Dujany, presidente della condotta Slow Food Aosta
Sandra Vernero,presidente nazionale di Slow Medicine
Elio Gasco, direttore regionale Coldiretti Valle d’Aosta
Federico Chierico, produttore della patata Verrayes della Valle d’Aosta
Eugenio Signoroni, curatore della guida delle osterie d’Italia del 2023 di Slow food Editore.

Seguirà dibattito pubblico.

Al termine della tavola rotonda i partecipanti si trasferiranno presso la sede dell’Ḗcole Hôtelière di Châtillon in via Stazione n.39 per proseguire nel programma:
19.30 aperitivo a tema
20 cena a base di verdure autunnali a Km 0

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi presso il Consorzio Orto Vda e presso Slow food Aosta al n.3297508769 di Yves Grange entro il 2 dicembre 2022 (i posti sono limitati). Il costo dell’aperitivo e cena è di 30 euro.

de la fouche à la fourchette locandina
de la fouche à la fourchette locandina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte