Dialoghi scuola: al Comune di Sarre il primo incontro sulla valutazione educativa

Il ciclo di incontri dal titolo “Dialoghi di scuola” avrà inizio mercoledì 13 dicembre, alle 20.30 nella sala consiliare del municipio di Sarre, con la serata dedicata alla valutazione educativa.
Il Municipio di Sarre

La valutazione degli apprendimenti a scuola è un tema molto discusso. Tra voti numerici, livelli di apprendimento e riscontri descrittivi la comunità scolastica è costellata di divergenze di pensiero. Per parlare di questo argomento, la biblioteca comunale di Sarre ha in programma un ciclo di incontri dal titolo “Dialoghi di scuola” che avranno inizio mercoledì 13 dicembre, alle 20.30 presso la sala consiliare del municipio di Sarre, con la serata dedicata alla valutazione educativa.

Qual è lo scopo della valutazione e quali sono gli strumenti migliori per valutare affinché gli apprendimenti siano significativi? Per rispondere a queste e ad altre domande, parteciperanno all’incontro alcuni esperti, provenienti da ambiti professionali, di studio e ricerca differenti: Federico Marchetti, dirigente scolastico dell’Istituzione scolastica Eugenia Martinet di Aosta; Teresa Grange, professoressa di pedagogia ordinaria dell’Università della Valle d’Aosta; Gianni Nuti, Sindaco del Comune di Aosta e pedagogista; Licia Coppo, pedagogista e counselor e Giulio Iraci, docente e membro del Comitato per la valutazione educativa di Roma.

La serata di mercoledì 13 è organizzata dalla biblioteca comunale di Sarre, grazie alla collaborazione con il Dirigente scolastico Federico Marchetti, e fa parte di un ciclo di incontri in cui si tratteranno tematiche  di attualità legate alla scuola. Gli ospiti saranno vari e di specifica competenza, anche provenienti da fuori Regione, durante eventi adatti a un pubblico eterogeneo.

 

Dialoghi di scuola locandina primo appuntamento
Dialoghi di scuola locandina primo appuntamento

Una risposta

  1. Noto con (dis)piacere che la gran parte dei relatori non è mai entrata in una classe e quindi, come troppo spesso accade, chi parla è intriso di nozioni accademiche o teoriche senza avere il reale polso della situazione. Propongo al Comune di Sarre, per un’eventuale prossima volta, di invitare insegnanti che ogni giorno si trovano a dover gestire situazioni reali per le quali la teoria serve a poco se non è sostenuta da esperienze pratiche e dirette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte