Fabio Geda e Enaiatollah Akbari presentano a Donnas “Storia di un figlio”

Martedì 8 febbraio, alle 21, Fabio Gaeda e Enaiatollah Akbari saranno a Donnas per la presentazione del loro secondo libro insieme "Storia di un figlio - Andata e ritorno" che continua il racconto dell'odissea di Enaiat.
Fabio Geda e Enaiatollah Akbari

Dopo il successo di “Nel mare ci sono i coccodrilli” Fabio Geda e Enaiatollah Akbari tornano a collaborare con un secondo romanzo dal titolo “Storia di un figlio – Andata e ritorno” edito nel 2020. I due autori, in tour per la presentazione del libro, verranno anche in Valle d’Aosta, con una serata organizzata dal gruppo Valle d’Aosta di Amnesty International in collaborazione con la Biblioteca di Donnas. L’appuntamento è martedì 8 febbraio, a Donnas presso il Salone Bec Renon (via Binel 1-28) alle 21. A moderare la serata, in un dialogo con gli autori, Laura Lucchese.

Locandina presentazione del libro Storia di un figlio
Locandina presentazione del libro “Storia di un figlio – Andata e ritorno”

“Storia di un figlio” continua il racconto dei viaggi di Enaiatollah Akbari dopo l’odissea che lo ha portato a trasferirsi dal suo paese natale, l’Afghanistan, a Torino. La storia comincia con una telefonata, il momento in cui Enaiat, stabilitosi ormai in Italia, riesce a rintracciare la madre dopo otto anni di silenzio. Da quel momento per il protagonista comincia un periodo entusiasmante e difficile. Con la consapevolezza di aver ritrovato la propria famiglia, Enaiat inizia un percorso di ricostruzione degli affetti, un secondo viaggio, sia fisico (tra il Pakistan e l’Italia) che emozionale che lo porterà a riscoprire l’amore in tutte le sue forme.

Un romanzo breve e intenso, adatto ad adulti e ragazzi e consigliato a tutti per la preziosa testimonianza della vita di Enaiatollah Akbari e la forza della scrittura di Fabio Gaeda che riesce a restituire la voce di Enaiat con tutta la sua energia e ottimismo. Per partecipare alla serata è necessario essere muniti di green pass “rinforzato” e prenotare entro lunedì 7 febbraio (alle 18.30) al numero 0125 – 806508

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.