Il 15 gennaio torna la Fiera di Sant’Orso di Donnas

Si inizia venerdì 13 gennaio con la Veillà nelle cantine del Borgo a partire dalle ore 20. Saranno 20 le cantine aperte nel vecchio borgo, alla scoperta di antichi mestieri e di sapori tipici e genuini, antichi e contemporanei, accompagnati dalla Banda musicale di Donnas, dai cori Mont Rose e Viva voce, i Giust - Carema Street Band e Saint-Cecile-Summer.
Fiera di SantOrso Donnas

Dopo lo stop di un anno, causa Covid, la Fiera di Sant’Orso di Donnas sta per tornare. L’appuntamento, promosso dal Comitato Fiera in collaborazione con il Comune di Donnas, l’Assessorato Regionale alle Attività Produttive e la locale Proloco, è per domenica 15 gennaio, preceduto come tradizione da due giornate di eventi collaterali.

Si inizia venerdì 13 gennaio con la Veillà nelle cantine del Borgo a partire dalle ore 20. Saranno 20 le cantine aperte nel vecchio borgo, alla scoperta di antichi mestieri e di sapori tipici e genuini, antichi e contemporanei, accompagnati dalla Banda musicale di Donnas, dai cori Mont Rose e Viva voce, i Giust – Carema Street Band e Saint-Cecile-Summer.
Anche quest’anno, in collaborazione con la ditta De Vizia e l’Unité des Communes Mont-Rose, saranno installate all’interno del Borgo isole ecologiche; inoltre tutti i materiali usati saranno biodegradabili e compostabili.
Con il biglietto di ingresso alla Veillà verrà consegnato uno speciale voucher che consente l’ingresso omaggio al Forte di Bard (che comprende accesso al monumento e alla mostra Regen’Art, con i colorati animali in plastica rigenerata realizzati dal collettivo Cracking Art), usufruibile sino a domenica 15 gennaio. L’iniziativa è promossa in collaborazione con l’Associazione Forte di Bard.

Sabato 14 gennaio alle ore 17,30 presso il Museo della Vite e del Vino sarà presentato il libro “Donnas i vini della Valle d’Aosta tra signorie alpine e dominio Sabaudo” di Elena Erlicher. Seguirà degustazione vini di Donnas. Alle ore 19.30 tradizionale fiaccolata nella borgata con la Banda Musicale di Donnas e Santa Messa nella Cappella di Sant’Orso.
Alle ore 21 presso il padiglione, vicino a Palazzo Enrielli, concerto della mini Banda di Donnas

La giornata clou sarà ovviamente quella di domenica 15 gennaio quando a partire dalle prime luci dell’alba il borgo si animerà con i banchi dei 470 circa artigiani e  delle 13 scuole di scultura. Durante la manifestazione sarà presente un servizio navetta gratuito dalla Fiera verso Bard e i centri limitrofi, che effettuerà corse continue dall’area industriale di Pont-Saint-Martin alla rotonda di Hône-Bard, con fermate nei vari parcheggi segnalati lungo la Statale 26 e al Forte di Bard; si invita pertanto il pubblico ad usufruire dei parcheggi messi a disposizione per la Foire per contenere i disagi alla circolazione.

Per chi volesse usufruire del treno, in collaborazione con Trenitalia e Assessorato Ambiente, Trasporti e Mobilità sostenibile verranno effettuate delle fermate straordinarie alla stazione di Donnas; inoltre rimarrà aperta per l’intera giornata la biglietteria al fine di garantire presidio e assistenza alle persone che usufruiranno del treno.

Per info sui treni: presso il personale di assistenza clienti e le biglietterie di Trenitalia oppure www.comune.donnas.ao.it
In collaborazione con la Coldiretti Valle d’Aosta verrà allestito il mercato di campagna amica dei prodotti tipici “Dounah in Tabia”.  Alle ore 17 premiazione degli espositori artigiani.
Nella sede della Biblioteca comunale di Donnas sarà allestita la mostra etnografica a cura della Biblioteca  “Gli animali – Lé Beuhquie…“ dalle ore 8 alle 18.
Saranno inoltre aperti i Il Museo della Vite e del Vino gestito dall’Associazione di Promozione Sociale I Monelli dell’Arte e il Museo della Latteria di Treby e della Confrérie du Saint Esprit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte