“Licheni” il cambiamento climatico tra scienza e arte alla Saison

Venerdì 9 dicembre alle 20.30 torna a teatro Licheni di Alessandra Celesia e Marco Bosonetto. Una riflessione sul cambiamento climatico a partire dal mondo dei licheni che stanno compiendo una curiosa quanto inquietante "migrazione" risalendo le pendici delle nostre montagne verso le vette.
Licheni spettacolo Saison Culturelle

Cosa sono esattamente i licheni? Una domanda che probabilmente non si sono posti in molti, ma che invece ha appassionato gli artisti delle Curious Industries a tal punto da scriverci attorno uno spettacolo. Venerdì 9 dicembre alle 20.30 torna a teatro Licheni di Alessandra Celesia e Marco Bosonetto. Una riflessione sul cambiamento climatico applicata in particolare al nostro ecosistema, ma da una prospettiva molto diversa da quella a cui siamo abituati: quella dei licheni. In quest’epoca di cambiamenti climatici questi organismi stanno risalendo le montagne verso le vette per cercare frescura, compiendo il viaggio necessario alla sopravvivenza. Dove vanno quando salgono? Ma soprattutto, perché proprio i licheni? Questi organismi sono stati scelti perché sono come noi: forti e fragilissimi allo stesso tempo, in continua ricerca di un equilibrio.

Licheni parte dallo scioglimento dei ghiacci e porta gli spettatori ad esplorare le inquietudini più intime. Una regista in cerca di senso nella vita, un’amica ancorata al ghiacciaio dell’Alaska da un’esperienza dolorosa, una glaciologa antica quanto i ghiacciai che studia, una lichenologa che sa anche essere filosofa… Le conversazioni fra i personaggi convergono intorno alle preoccupazioni attuali riguardo l’ambiente e il riscaldamento climatico. Allora le antiche leggende della mitologia alpina che raccontano di ghiacciai che si formano, laghi che scompaiono, foreste che crescono nel giro di una notte vengono in aiuto. I testi della tradizione e le testimonianze di scienziati di oggi guidano alla ricerca di una riposta alle domande sulle trasformazioni del mondo in cui viviamo.

Il prezzo del biglietto è di 15€ intero e 10€ ridotto. Per accedere agli spettacoli è necessario prenotare presso il punto vendita al museo archeologico regionale, in Piazza Roncas 12 ad Aosta, dal lunedì al sabato dalle 13.30 alle 18.30. È inoltre possibile prenotare online  su webtic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte