Matteo B. Bianchi presenta alla Saison “La vita di chi resta”

Il libro che racconta il dolore dei sopravvissuti al suicidio di un familiare o di una persona amata sarà presentato venerdì 12 gennaio, alle 18, al teatro Splendor.
Matteo B Bianchi

Il valore terapeutico della scrittura sarà al centro del nuovo appuntamento della Saison Culturelle, sezione Littérature, in programma venerdì 12 gennaio, alle 18, presso il teatro Splendor. Ad approfondire il tema sarà lo scrittore e autore televisivo Matteo B. Bianchi che durante la serata, moderata dall’autrice e critica letteraria Laura Marzi, presenterà il suo ultimo libro “La vita di chi resta” (Mondadori, 2023). L’opera, pubblicata nel 2023, racconta il dolore inconsolabile di chi sopravvive al suicidio di un familiare o di una persona amata. Le pagine diventano quindi uno strumento che può aiutare ad avere una visione più lucida, a conoscersi meglio e ad affrontare le angosce con maggiore consapevolezza. Il romanzo di B. Bianchi, che sembra proprio rispondere a questa necessità, è stato presentato al premio Strega 2023 da Paolo Cognetti come atto di responsabilità nei confronti di chi come lui ha vissuto l’esperienza di restare in vita.

La storia raccontata è autobiografica: dopo venticinque anni l’autore decide di raccontare del suicidio del suo compagno, che si è tolto la vita alla fine della loro relazione, nella casa che i due condividevano. A partire dall’evidenza che il suicidio è un tabù, e non solo in Italia, e che non esiste una presa in cura per chi resta in vita, B. Bianchi decide di scrivere un libro per testimoniare il dolore e offrire un appiglio a chi ogni giorno sopravvive alla tragedia.

Per partecipare alla serata occorre prenotare tramite il sito WebTic. Maggiori informazioni sono disponibili sul pagina della Saison Culturelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte