Per la Saison Littérature va in scena la serata “Scrivere al femminile”

Venerdì 18 novembre alle 18 allo Splendor di Aosta, è in programma una serata di confronto, moderata da Nora Demarchi, con tre autrici con altrettanti nuovi romanzi che parlano di donne, di amicizia e di luoghi tipicamente italiani: Tea Ranno, Sara Rattaro e Alessandra Selmi. Oltre, è previsto, sabato 19, un Corso intensivo di scrittura creativa.
Tea Ranno, Sara Rattaro e Alessandra Selmi

Venerdì 18 novembre alle 18, al teatro Splendor di Aosta, per la sezione Littérature della Saison Culturelle 2022/23, è in programma una serata di confronto, moderata da Nora Demarchi, con tre autrici della narrativa italiana in uscita nel 2022 con altrettanti nuovi romanzi che parlano di donne, di amicizia e di luoghi tipicamente italiani: Tea Ranno, Sara Rattaro e Alessandra Selmi.

Oltre alla serata di confronto dal titolo “Scrivere al femminile”, è previsto, tra i prossimi appuntamenti”, un Corso intensivo di scrittura creativa.

Le autrici

Tea Ranno

Siciliana, vive a Roma dal 1995 dove si occupa di diritto e letteratura. Ha esordito con Cenere (Edizione e/o), finalista ai premi Calvino e Berto e vincitore del premio Chianti. Ha pubblicato i romanzi In una lingua che non so più dire (Edizione e/o 2007) e con Mondadori La sposa vermiglia (2012), vincitore del premio Rea, Viola Fòscari (2014), L’amurusanza (2019) e Terramarina (2020) che ha vinto il premio Città di Erice. Con il suo ultimo libro Gioia mia Tea Ranno ci regala un altro viaggio, in terra siciliana, terra “d’amurusanza”, in un posto meraviglioso in cui le pietre perse si trasformano in castelli, i ricordi si riparano con ago, filo e gentilezza e le amicizie femminili salvano la vita. La storia di Luisa Russo, della sua “castidda” in cima a una collina che guarda l’Etna da un lato e il mare dall’altro, di quella masseria e del ristorante che la protagonista ha aperto con le sue amiche, del suo malore, che nasconde segreti sopiti.

Sara Rattaro

Nasce a Genova nel 1975 e nel 2009 completa il suo primo romanzo Sulla sedia sbagliata (Mauro Morellini editore), seguito nel 2012 da Un uso qualunque di te (Giunti Editore) che vende 20.000 copie in una settimana e viene tradotto in 9 lingue. Pubblica numerosi romanzi, con ottimo gradimento nel pubblico: Non volare via (Garzanti 2013) che entra immediatamente nelle classifiche permanendovi per molte settimane vincendo il Premio letterario Città di Rieti, Niente è come te (Garzanti 2015), Splendi più che puoi e L’Amore Addosso (Sperling&Kupfer). I suoi ultimi romanzi nel 2022 sono Il cuore di tutto e il sequel di Un uso qualunque di te. Debutta nella narrativa per ragazzi nel 2018 con Il cacciatore di sogni e vi si dedica con diversi romanzi. Docente presso l’Università degli studi di Genova, Sara dirige la scuola di scrittura Fabbrica delle storie insieme a Mauro Morellini a Milano.

Alessandra Selmi

Scrittrice, editor italiana, è titolare dell’agenzia letteraria Lorem Ipsum. Insegna Scrittura editoriale nell’ambito dei master dell’Università Cattolica di Milano. Dalla sua esperienza sono nati i libri: E così vuoi lavorare nell’editoria. I dolori di un giovane editor (Editrice Bibliografica, 2014) e Come pubblicare un giallo senza ammazzare l’editore (Editrice Bibliografica 2016). La terza (e ultima) vita di Aiace Pardon è il suo primo romanzo, edito da Baldini e Castoldi nel 2015, cui sono seguiti Le origini del potere. La saga di Giulio II, il papa guerriero (2020) e Al di qua del fiume. Il sogno della famiglia Crespi (2022) entrambi pubblicati da Nord. Con Al di qua del fiume ci porta alla fine dell’800, sulle sponde del fiume Adda dove nasce grazie all’ambizioso progetto della famiglia Crespi, il villaggio operaio, oggi patrimonio mondiale dell’Unesco: cinquant’anni di storia italiana, in un racconto appassionato che intreccia i destini di imprenditori visionari e famiglie operaie, speranze, drammi, amori in un emozionante affresco storico.

Il Corso di scrittura creativa

Per il giorno dopo, sabato 19 novembre, è stato organizzato un corso intensivo di scrittura creativa con Sara Rattaro. L’appuntamento è previsto pe le 10, nella Sala conferenze della Biblioteca regionale di Aosta. Il corso è dedicato all’arte del racconto: come creare una storia, come lavorare sui personaggi, quali dettagli raccontare. Scrivere un racconto o un romanzo significa entrare in un mondo nuovo, stimolare i ricordi di chi lo leggerà, lasciarsi trascinare da emozioni intense e dettagli realistici. Il corso è gratuito e avrà una durata di circa due ore.

Per partecipare è sufficiente inviare una mailsaison@regione.vda.it.

Il ritorno della sezione letteratura

È stato il vincitore dell’ultimo Premio Strega, Mario Desiati ad aprire, con la vincitrice della sezione giovani, Veronica Raimo, la seconda edizione edizione della Saison Littérature. L’11 novembre i due autori hanno dialogato con la conduttrice di Radio Capital Doris Zaccone.

Il 18 novembre Tea Ranno, Sara Rattaro e Alessandra Selmi, moderate da Nora Demarchi parleranno di “Scrivere al femminile”. Il 3 dicembre arriverà allo Splendor l’inviata di guerra Francesca Mannocchi mentre il 15 sarà la volta di Sonia Bergamasco e Maria Grazia Calandrone. Lo sguardo della sezione tornerà ad allargarsi sul mondo con il giornalista e scrittore Federico Rampini, ospite il 12 gennaio.

Ritorna il 19 gennaio il Noir in Festival, con il Premio Giorgio Scerbanenco 2022. Subito dopo l’incontro con lo scrittore vincitore, sarà proiettato in notturna uno dei titoli della Selezione ufficiale di Noir in Festival 2022, il meglio del cinema noir internazionale dell’anno presentato in anteprima a Milano durante il festival.
Da non perdere anche l’appuntamento dell’11 febbraio con lo scrittore Nicola Lagioia autore de La città dei vivi e dell’omonimo podcast per Chora Media.

Per informazioni

Museo archeologico regionale
Piazza Roncas 12, Aosta
Dal lunedì al sabato, dalle ore 13.30 alle ore 18.30
Telefono 0165 32778

Sito internet www.regione.vda.it  e-mail saison@regione.vda.it

La Saison Culturelle 2022/2023 è realizzata dall’Assessorato Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta col patrocinio della Fondazione Crt – Cassa di Risparmio di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte