Torna, anche ad Aosta, la “Notte nazionale dei Licei classici”

L’appuntamento è per venerdì 5 maggio dalle 18 alle 24, nella scuola di viale Cappuccini. Tante le proposte da seguire durante la manifestazione, aperta a tutti: letteratura, arte, teatro, dibattiti, danza, canto, conferenze e laboratori di attività scientifiche.
La notte del Liceo classico

Quest’anno tornerà, aperta al pubblico, la “Notte nazionale dei Licei classici”, cui il Liceo classico di Aosta aderisce per la quinta volta consecutiva, dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia.

L’appuntamento è per venerdì 5 maggio quando, dalle 18 alle 24, nel cortile e nelle sedi della scuola di via dei Cappuccini, ad Aosta, saranno attesi parenti e amici degli studenti, ma anche semplici curiosi e tutte le persone interessate, per una serata incentrata sul mondo classico.

Non solo letteratura ed arte, ma anche teatro, dibattiti, danza, canto, oltre a laboratori di attività scientifiche: saranno tante le proposte da seguire durante la manifestazione, per un progetto che vede coinvolta la totalità degli studenti e numerosi insegnanti e che rientra anche tra le iniziative di orientamento scolastico rivolte agli alunni delle classi di seconda e terza media. E proprio a loro saranno dedicati due spazi, uno alle 18.30 e l’altro alle 21.

Quest’anno saranno ben 355 i licei di tutta Italia a partecipare all’evento, giunto ormai alla sua nona edizione e sostenuto oltre che dal Ministero dell’istruzione e del merito, anche dall’Associazione italiana di cultura classica. E per la prima volta si uniranno nove licei stranieri, due dei quali francesi (uno di questi dalla lontana isola della Réunion), uno tedesco, due greci, uno spagnolo e tre turchi.

Una conferenza della professoressa Elisabetta Soletti, ordinaria di Storia della Lingua italiana all’Università di Torino, dal titolo “Deliri del potere e orrori della guerra: percorsi tra letteratura, arte e musica” arricchirà l’offerta di questa serata, proponendo uno spaccato in due tempi (alle 19.30 e alle 21.30) a collegare il mondo antico e l’oggi, non poi così lontani come potrebbe sembrare.

Per la quasi totalità della durata dell’evento (dalle 18.30 alle 23) sarà a disposizione un servizio di “garderie” per i bambini. Alle 23.45, nel cortile della scuola si svolgerà la cerimonia di chiusura, che avrà luogo in contemporanea in tutti i licei aderenti all’iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte