Monterosa Classica, gli appuntamenti in musica di agosto

Il programma prevede, per martedì 1° agosto alle 21, all'Auditorium Z’Lannsch Hous di Issime, il concerto "Il fascino dell'Opera e dell'Operetta". Due giorni dopo, il 3 agosto, sarà la volta dell'Hyperkronos trio, con un programma che va da Astor Piazzolla a Edoardo Bruni.
Il duo formato da Roberto Metro ed Elvira Foti

Torna la stagione musicale estiva di Monterosa Classica con un’edizione il cui programma offre una serie di novità dedicate agli amanti della grande musica classica.

Il programma prevede, per martedì 1° agosto alle 21, all’Auditorium Z’Lannsch Hous di Issime, il concerto “Il fascino dell’Opera e dell’Operetta“. Il sesto appuntamento vedrà il duo pianistico a quattro mani di Roberto Metro ed Elvira Foti. Il programma prevede un repertorio insolito per un duo pianistico, con trascrizioni per pianoforte a quattro mani create da Metro stesso. I brani verranno presentati ed eseguiti in tre sezioni: l’Opera italiana con Rossini e Verdi, l’Opera straniera e infine l’Operetta con Strauss Jr., Lehár e Offenbach.

Il 3 agosto tocca all’Hyperkronos trio

Hyperkronos trio
Hyperkronos trio

Giovedì 3 agosto, invece – alla stessa ora e sempre all’Auditorium Z’Lannsch Hous di Issime, il settimo avrà come protagonista l’Hyperkronos trio, ensemble che vede Lorenzo Guzzoni al clarinetto, Margherita Guarino al violoncello e Corrado Ruzza al pianoforte. Il trio proporrà un programma originale e affascinante con brani celebri di Astor Piazzolla, il compositore argentino e virtuoso di bandoneon, che ha portato la danza tradizionale argentina del tango nell’ambito della musica da concerto. Inoltre, ci saranno pezzi di Edoardo Bruni, compositore che si “appropria” di stili musicali del Novecento, dando vita a una creatività con una chiara volontà narrativa, senza seguire modelli astratti o autoreferenziali.

Il 6 agosto vanno in scena “Ispirazione e passione”

Alberto Dalgo
Alberto Dalgo

L’ottavo appuntamento – domenica 6 agosto alle 21, alla chiesa di San Maurizio di Brusson, sarà un recital pianistico. Il giovane pianista Alberto Dalgo aprirà la serata con le celebri variazioni di Mozart in do maggiore K 300e, basate sulla canzone popolare francese Ah! Vous dirai-je, Maman, seguite da dodici variazioni. Saranno eseguite anche le Variations Sérieuses Op. 54 di Mendelssohn, composte nel 1841, basate su un tema calmo e riflessivo con variazioni tecnicamente ed espressivamente diverse. Il recital prosegue con la terza Sonata di Scriabin, intitolata Stati d’animo dalla seconda moglie del compositore, Tatyana. La coda finale della sonata descrive una tormenta notturna sulle montagne alpine. La serata si concluderà con il terzo Scherzo di Chopin, composto principalmente nel monastero di Valldemossa a Maiorca. Questo scherzo è notevole per la sua concisione, ironia e grande costruzione, con un’atmosfera quasi beethoveniana.

8 agosto, “Ennio Morricone tra mito e magia”

Gambarotta, Costa e Cornacchia
Gambarotta, Costa e Cornacchia

Il nono concerto sarà invece un omaggio ad Ennio Morricone. L’evento presenterà un viaggio attraverso le suggestive opere del famoso musicista italiano, accompagnato da preziosi aneddoti sulla vita del compositore narrati da Bruno Gambarotta. Saranno eseguiti brani celebri come quelli delle colonne sonore degli spaghetti western di Sergio Leone, Mission e Nuovo Cinema Paradiso. Ci sarà, però, anche spazio per brani meno noti come Here’s to you – cantata da Joan Baez – e Speranze di Libertà. Sul palco, Gambarotta, Elena Cornacchia al flauto e Giorgio Costa al pianoforte. L’appuntamento è per martedì 8 agosto, alle 21, alla chiesa di San Maurizio di Brusson.

10 agosto, Carla Aventaggiato e Maurizio Matarrese – pianoforte a quattro mani

Matarrese e Aventaggiato
Matarrese e Aventaggiato

Nel decimo appuntamento della rassegna, il duo pianistico Carla Aventaggiato e Maurizio Matarrese – che si esibirà alla chiesa parrocchiale di San Vittore a Challand-Saint-Victor il prossimo giovedì 10 agosto alle 21 -presenterà un programma dedicato alla musica francese e popolare. Ci porteranno attraverso la luminosa Petite Suite di Debussy, la tensione oscura e drammatica della Valse di Ravel, le danze ungheresi di Brahms e la seconda Rapsodia ungherese di Liszt, esempi di passione e spontaneità nella musica popolare magiara.

11 agosto, Triumvibrass

Triumvibrass
Triumvibrass

Per il penultimo appuntamento ci troveremo – venerdì 11 agosto alle 21, alla chiesa parrocchiale Sant’Anna a Champoluc,con il trio TriumviBrass. Il gruppo, formato da Luca Buat alla tromba, Yannik Vallet al trombone e Samuele Brocco alla tuba è stato creato nel 2021 per offrire al pubblico le sonorità atipiche del celebre trio viennese di ottoni “Wieder, Gansch & Paul“. La loro versatilità con tromba, trombone e tuba consente loro di esplorare un repertorio diversificato, che va dai compositori classici come Purcell ai romantici del XIX secolo, fino a brani moderni di Billy Joel e Harold Arlen. Dall’aprile 2022, hanno già tenuto oltre 15 concerti sia a livello regionale che nazionale, partecipando a stagioni concertistiche, manifestazioni pubbliche ed eventi privati.

12 agosto, quintetto di fiati dell’Orchestra sinfonica di Sanremo

Il quintetto di fiati dell'Orchestra sinfonica di Sanremo
Il quintetto di fiati dell’Orchestra sinfonica di Sanremo

Giugiamo al dodicesimo e ultimo appuntamento della rassegna – previsto per sabato 12 agosto alle 21, alla chiesa parrocchiale di Vhalland-Saint-Anselme – con il quintetto fiati composto dalle prime parti dell’Orchestra sinfonica di Sanremo. Il gruppo è formato da Fabio Maria Marincola al flauto, Davide Guerrieri all’oboe, Gianni Gilli al clarinetto, Vitaliano Gallo al fagotto e Andrea Paolocci al corno. La serata inizia con il Divertimento di Haydn, noto per il suo splendido Corale di Sant’Antonio, che Brahms ha utilizzato per le sue celebri Variazioni. Seguirà il Quintetto di Danzi, un’interessante transizione tra classicismo e romanticismo. Dopo di ciò, verranno eseguite le Trois pièces brèves di Ibert, caratterizzate da trasparenza, freschezza e eleganza melodica. La serata si concluderà con le Five Easy Dances di Agay, compositore ungherese naturalizzato americano, noto per il suo stile estroso e divertente.

Il programma

Il programma di Monterosa Classica 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte