Via di casa. Tavola rotonda sull’abitare migrante

Il 24 gennaio 2022, dalle ore 17.30, si terrà presso la Cittadella dei Giovani, ad Aosta, l'incontro dal titolo "Via di casa. Confronto tra esperienze finalizzate a favorire l’accesso all’abitare dei rifugiati sul territorio della Valle d’Aosta".
Via di casa

Il 24 gennaio 2022, dalle ore 17.30, si terrà presso la Cittadella dei Giovani, ad Aosta, l’incontro dal titolo “Via di casa. Confronto tra esperienze finalizzate a favorire l’accesso all’abitare dei rifugiati sul territorio della Valle d’Aosta”.

L’evento, aperto a tutta la cittadinanza interessata, è organizzato nell’ambito del progetto “V.A.L.I. – Verso l’autonomia, il lavoro e l’inclusione”, finanziato dal Fondo asilo, migrazione e integrazione dell’Unione Europea attraverso il Ministero dell’Interno e gestito dall’Associazione Refugees Welcome Italia e dal Consorzio Trait d’Union.

All’incontro interverranno rappresentanti del Consorzio Trait d’Union, del Gruppo territoriale di Aosta dell’Associazione Refugees Welcome Italia, della Cooperativa La Sorgente, che attualmente gestisce il progetto FAMI F.O.R.M.A. (“Formazione, opportunità, risorse per migranti in agricoltura”). Parteciperà, inoltre, l’Associazione Arteria di Torino, per presentare alcune misure ed esperienze che si stanno sperimentando in diversi progetti locali, tra cui il fondo di garanzia per gli affitti.

Interverranno anche alcuni “proprietari solidali”, cioè persone che hanno deciso di affittare la propria casa a delle persone titolari di protezione internazionale e che condivideranno la loro esperienza in merito.

“L’inserimento all’abitare dei rifugiati è una delle criticità più rilevanti all’interno dei percorsi di autonomia delle persone cha hanno ottenuto una protezione internazionale, in una situazione dove, in generale, è un diritto di difficile accesso per varie categorie di persone.  – spiega una nota – In questi ultimi tempi, poi, la crisi pandemica si è affiancata al persistere di pregiudizi riguardo alle persone straniere, che hanno difficili percorsi di arrivo e di inserimento”.

Per partecipare, sarà necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato. Iscrizione consigliata scrivendo all’indirizzo aosta@refugees-welcome.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.