A Charvensod l’esposizione “La magie de la laine” di Ornella Godioz e Elena Roncari

L’esposizione di piccoli manufatti artigianali realizzati con la lana delle pecore Rosset sarà visitabile all’interno del Municipio di Charvensod fino al 31 gennaio 2024.
La magie de la laine
Comuni

Tornano, nel Municipio di Charvensod, le esposizioni di “Artisti in Comune”. Sabato 2 dicembre è stata inaugurata la mostra “La magie de la laine” di Ornella Godioz e Elena Roncari.

Le due artiste, insegnanti di Scuola Primaria e amiche nella vita, propongono piccoli manufatti artigianali realizzati con la lana delle pecore Rosset tosate questa primavera, lavata e cardata a mano con attrezzi del passato. L’esposizione “La magie de la laine” vuole far rivivere le antiche tecniche di lavorazione della lana, come già avvenuto in occasione delle quattro edizioni di estaRte, tenutesi alla Latteria Turnaria di Etroubles durante le estati del 2018, 2019, 2021 e 2023.

Elena Roncari Ornella Godioz
Elena Roncari Ornella Godioz

La lana delle pecore locali, nelle sue semplici lavorazioni, è sinonimo di passatempo e tradizione, ma soprattutto rafforza momenti di aggregazione e di condivisione delle tecniche e del savoir-faire femminile, tramandato di generazione in generazione, che rischia di essere perduto. L’intento di Ornella Godioz e Elena Roncari è di fare un tuffo nel passato, dove ricordi ed emozioni, attraverso la magia della lana, possano dare vita a creazioni originali, semplici, ma al tempo stesso in grado di ispirare e stimolare la creatività del visitatore.

L’esposizione è visitabile fino al 31 gennaio 2024 negli orari di apertura del Municipio, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e il giovedì anche dalle 14 alle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte