A Nus, Charvensod, Jovençan e Gressan luci led al posto di 2500 impianti obsoleti

I lavori dureranno dai 3 ai cinque mesi e grazie agli interventi si potranno risparmiare circa 180 tonnellate l’anno di CO2 che non saranno emesse in atmosfera.
Finanza progetto Hera luce
Comuni

Un risparmio energetico corrispondente al consumo di 166 famiglie. Hera Luce ha siglato un contratto con i comuni di Charvensod, Gressan, Jovençan e Nus e per la gestione e riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica.

L’intervento prevede la sostituzione di circa 2.500 impianti luminosi obsoleti con tecnologie a led, più efficienti e amiche dell’ambiente sia perché consentiranno un forte risparmio energetico, sia perché proteggono il territorio dall’inquinamento luminoso.

I lavori dureranno dai 3 ai cinque mesi e grazie agli interventi si potranno risparmiare circa 180 tonnellate l’anno di CO2 che non saranno emesse in atmosfera.

“Le nuove installazioni  – spiega una nota – saranno del tipo cut-off, cioè progettate per orientare tutta la luce emessa verso la strada e saranno dotate di una tecnologia che consente la diminuzione del flusso luminoso nelle ore più centrali della notte per limitare lo spreco energetico e il disagio verso le abitazioni, nel pieno rispetto della legislazione regionale in materia di inquinamento luminoso”.

L’intervento va anche nella direzione di valorizzare alcune aree cittadine, tramite l’utilizzo di pali di arredo urbano e un significativo intervento sulle infrastrutture di servizio (linee e quadri elettrici).

“Hera Luce è costantemente impegnata nella ricerca di soluzioni innovative per rendere le città sempre più efficienti, sicure e sostenibili. Il nostro obiettivo non è essere solo il fornitore di un servizio, ma un partner qualificato con cui le Amministrazioni Comunali possano sviluppare progetti che valorizzino il territorio e puntino alla transizione ecologica ed energetica della propria città” afferma Stefano Amadori, responsabile commerciale Hera Luce.

I sindaci Michel Martinet (Comune Gressan), Ronny Borbey (Comune Charvensod), Riccardo Desaymonet (Comune Jovençan, e il vice sindaco Fabio Grange (Comune Nus), sottolineano “l’apprezzamento per l’impegno di Hera Luce nel coinvolgere le imprese locali per i lavori di adeguamento e manutenzione; ritengono importante la celerità della messa a norma e dell’efficientamento degli impianti che, grazie alla finanza di progetto, saranno interamente riqualificati in pochi mesi”.

Gli interventi nei singoli comuni

L’intervento prevede nel dettaglio la riqualificazione a Nus di tutti gli 886 corpi illuminanti del territorio, per un risparmio energetico annuo di quasi 200 mila kWh e la riduzione delle emissioni inquinanti di circa 80 tonnellate di CO2 ogni anno, che corrispondono al consumo medio annuo di 74 famiglie. Il restyling durerà 5 mesi e coinvolgerà tutto il territorio comunale. Prevista anche l’installazione di 2 videocamere e per i primi due anni, il noleggio la posa e la rimozione delle luminarie natalizie.

A Charvensod saranno invece sostituiti 585 punti luci con impianti a tecnologia led, che comporteranno il risparmio energetico annuo di circa 206mila kWh, pari al consumo medio annuo di 76 famiglie e al risparmio di 83 tonnellate di CO2 che non saranno emesse in atmosfera. La durate dei lavori è di 5 mesi e saranno anche riqualificati i pali e i sostegni usurati, saranno installati anche 7 nuovi quadri elettrici, 335 moduli per il telecontrollo e 5 telecamere di videosorveglianza, saranno interrati 180 metri di linea aerea oltre che realizzati 300 metri di infrastruttura per la fibra ottica.
La proposta prevede inoltre l’implementazione di 14 nuovi punti luce, l’installazione di un totem informativo e, per i primi due anni, il noleggio, la posa e la rimozione delle luminarie natalizie.

A Jovençan l’intervento interessa 211 impianti a led installati da Hera Luce, compresa la frazione di Pessolin, per risparmiare 11.200 kWh all’anno di energia, che corrispondono al consumo medio di 4 famiglie, ovvero 4,5 tonnellate di CO2 non emesse in atmosfera. I lavori dureranno tre mesi e insieme ai nuovi punti luce saranno riqualificati i pali e i sostegni usurati, saranno installati nuovi quadri elettrici e moduli per il telecontrollo, oltre che 4 nuove telecamere per la videosorveglianza e 500 metri di fibra ottica. L’intervento prevede inoltre l’installazione di 6 nuovi punti luce presso la frazione Pessolin.

Infine per Gressan è prevista la sostituzione di 735 impianti luminosi per ottenere un risparmio energetico di circa 32mila kWh all’anno, pari al consumo medio annuo di 12 famiglie, ovvero 13 tonnellate di CO2 non immessa.
I lavori, che dureranno cinque mesi, prevedono anche l’installazione di 83 dispositivi di telecontrollo, nuovi sostegni e pali, 24 quadri elettrici, l’interramento di 180 metri di linea aerea, oltre che di 5 telecamere di videosorveglianza, 900 metri di infrastruttura a fibra ottica. La proposta prevede l’installazione di un totem informativo e, per i primi due anni, il noleggio, la posa e la rimozione delle luminarie natalizie. L’intervento prevede anche l’implementazione di 32 nuovi punti luce lungo la pista ciclabile Les Iles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni
Comuni
Comuni

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte