Elezioni ad Arnad: le priorità e i programmi delle due liste candidate

Alle elezioni del 15 maggio ad Arnad si sono candidate due liste: una fronteggiata da Enrica Janin e l’altra da Alexandre Bertolin. La priorità per entrambe è il rifacimento della scuola e secondariamente la sistemazione dell’acquedotto, ma i programmi sono ricchi di altri interventi e iniziative.
Enrica Janin e Alexandre Bertolin
Comuni

Il 15  maggio ad Arnad si sceglierà la figura del nuovo sindaco tra Enrica Janin, a capo della lista “Continuité, Tradition et Progrès”, e Alexandre Bertolin, con “Arnà pé Touit”. 

“Abbiamo appena distribuito i programmi a tutte le famiglie” introduce la prima “Tra di noi ci sono cinque amministratori uscenti, vorremmo continuare con i lavori già iniziati da loro e cominciare nuove proposte che abbiamo inserito nel programma. Speriamo che vada incontro alle necessità del paese e che loro abbiano fiducia nella nostra squadra. Siamo pronti ad impegnarci e a dare il meglio per il bene della comunità”. 

“Noi siamo un gruppo variegato, fatto di esperienza ma anche di rinnovamento, che guarda al futuro ma conserva le radici e le tradizioni” racconta invece Alexandre Bertolin  “Il nostro programma include tanti piccoli lavori ma anche progetti ambiziosi. Agiremo nell’interesse di tutto il comune, di tutte le frazioni e cercheremo di dar voce e ascoltare la cittadinanza nella sua interezza per il bene del paese”.

I candidati della lista "Continuité, Tradition et Progrès"
I candidati della lista “Continuité, Tradition et Progrès”

 

I candidati della lista Arna pe Touit
I candidati della lista “Arnà pé Touit”

Le priorità delle due squadre 

“La prima cosa che faremo se verremo eletti sarà sicuramente prendere in mano la situazione dell’edificio scolastico che è da ricostruire” dichiara subito Janin. 
“La prima cosa che faremo se verremo eletti sarà concentrarci sulla scuola e sulla ricerca dei finanziamenti per la realizzazione del nuovo plesso scolastico” annuncia ugualmente Bertolin, che ricorda che il progetto esiste ma manca la copertura finanziaria. “E’ un progetto che interessa tutta la popolazione perché le nuove generazioni sono il futuro, quindi bisogna sistemarla nel migliore modo possibile” continua. In più, la squadra di Janin propone di implementare la scuola di sistemi tecnologici utili all’apprendimento, mentre quella sfidante ipotizza di poter valutare l’aggiunta di un asilo nido.

Un punto sul quale vogliamo lavorare fin da subito è la sicurezza” dichiara Bertolin “c’è un problema importante sulla strada statale e interna, quindi uno dei nostri primi obiettivi sarà anche quello di mettere in sicurezza pedoni e ciclisti”. Per farlo, “cercheremo, attraverso una collaborazione con l’Anas, di allungare il tratto pedonale verso Echallod, dove ora si può solo camminare a bordo della statale”. Abbiamo un po’ di problemi per quanto riguarda la velocità” conferma Janin, che intende allo stesso modo impegnarsi al riguardo “Secondo me il miglioramento della viabilità sulla strada statale soprattutto sarebbe un nostro intervento che la popolazione apprezzerebbe”.  

Agiremo fin da subito per sostenere le famiglie con figli” continua Bertolin “Uno dei lavori più importanti è quello del rapporto con le famiglie e i servizi da offrire loro” dice Janin. A tal proposito entrambe le liste vogliono implementare pre-scuola e doposcuola, e a questo Janin aggiunge la proposta di progetti scolastici e Bertolin un’implementazione del servizio ludoteca, della biblioteca e la possibilità di reinserire il pulmino scolastico, servizio soppresso qualche anno fa. “I genitori e i nonni sono sempre più giovani e lavorano, per questo valuteremo la proposta insieme alle famiglie”. 

I programmi a confronto

Dal punto di vista sociale, entrambe le liste propongono di istituire uno spazio per la gestione di pratiche burocratiche informatiche. “Vorremmo aiutare la popolazione che non ha tanta dimestichezza con le nuove tecnologie a creare lo Spid o a leggere il fascicolo sanitario elettronico, ad esempio” dettaglia Janin. 

La lista di Janin ha un’altra idea: “Abbiamo intenzione di comunicare di più con la popolazione. Abbiamo pensato di istituire dei momenti di confronto con la popolazione che vadano al di là dei momenti più formali come i consigli comunali, dove la popolazione possa esprimersi o far presente problemi e necessità”. Mentre in “Arnà pé Touitsi propongono servizi a cura degli anziani e si vuole enfatizzare l’inclusione delle fasce giovani della popolazione.

Punto in comune è l’implementazione dell’acquedotto intercomunale. “E’ un tema che purtroppo tocca tutti” confessa Bertolin “Dovremmo occuparci di questo problema perché siamo un po’ a corto di acqua” commenta l’avversaria “Con il nuovo acquedotto intercomunale dovremmo cercare di risolvere la situazione”.  
Entrambi si prefiggono di migliorare decoro urbano, parcheggi e illuminazione pubblica. “Sono piccoli interventi sui quali non bisogna spendere particolari risorse, che però ravvivano il volto del nostro paese che ha una vocazione turistica” osserva Bertolin.
E’ progetto ancora di entrambi realizzare una struttura fissa per le manifestazioni nella località la Keya, dove si svolge la Festa del Lardo. Invece, l’area ex GPS vuole essere rivalutata in modi diversi: Janin pensa di adibirla a caserma per i Vigili del Fuoco o di concedere i suoi locali a tate familiari o garderie, mentre Bertolin ha in mente di riqualificare la zona realizzando un murales

Nel programma di “Arnà pé Touit” è compresa la creazione di un nuovo centro del paese, insieme a un parco diffuso e i-tech nella zona dell’edificio scolastico. Continuité, Tradition et Progrès” intende invece aprire un museo etnografico con le attrezzature legate all’agricoltura e all’allevamento tradizionaliTutte e due le liste hanno un progetto da destinare alla zona del campo sportivo: Bertolin parla di un centro sportivo polifunzionale mentre Janin di  spazio sportivo-ricreativo. 

Altra idea di “Arnà pé Touit”è quella di mettere a disposizione in alcune giornate un cippatore per diminuire gli abbruciamenti. “Vogliamo attuare un utilizzo consapevole delle risorse per non sprecarle” giustifica il candidato sindaco, aggiungendo l’intenzione, comune anche agli avversari, di accedere e sfruttare bandi Pnrr, Fondi di coesione o Finanziamenti europei

 

I candidati della lista “Continuité, Tradition et Progrès

Sindaco: Enrica Janin (51 anni), assistente tecnico 
Vicesindaco: Yannick Joly (39 anni), tecnico informatico
1) Alessandro Angiulli (48 anni), impiegato
2) Simone Bonel (26 anni), operatore in un’azienda agricola
3) Ethel Bonin (38 anni) impiegata
4) Christian Challancin (29 anni), consulente finanziario societario
5) Valentina Challancin (30 anni) impiegata 
6) René Janin (49 anni), operaio
7) Ivo Joly (49 anni), libero professionista
8) Mattia Joly (23 anni), operatore agricolo
9) Erja Nicod (20 anni), studentessa
10) Franco Rotella (51 anni), commerciante

I candidati della lista “Arnà pé Touit

Sindaco: Alexandre Bertolin (27 anni), imprenditore e Presidente Anci Giovani VdA e assessore uscente
Vicesindaco: Stefano Favre (32 anni) imprenditore, Presidente Banda Musicale
1) Maykol Amerio (33 anni), ispettore controllo e revisione veicoli e consigliere uscente
2) Cinzia Bertolin (44 anni),  albergatrice
3) Genny Challancin (40 anni), impiegata tecnico contabile 
4) Augusto Chasseur Vaser (47 anni), impiegato al Casino de la Vallée e ex vicesindaco
5) Yury Costabloz (43 anni), geometra e ex consigliere comunale 
6) Laurenzia Delpiano (49 anni), veterinaria e presidente AIL Valle d’Aosta 
7) Aldo Depré (32 anni), artigiano edile e vice-presidente della compagnia teatrale Compagni dou Beufet
8) Monia Janin (33 anni), infermiera pediatrica e membro del CDA (Ordine professionale infermieri VdA)
9) Chantal Joly (46 anni), avvocato
10) Davide Laurent  (46 anni), elettricista e componente del gruppo Pifferi e Tamburi di Arnad 
11) Valentina Machet  (38 anni), insegnante 
12) Aline Noro (25 anni), allenatrice sportiva e apicoltore
13) Jessica Rolland (24 anni), educatrice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni
Comuni