Abuso edilizio, sequestrato il cantiere di una stalla a Saint-Marcel

Il provvedimento, convalidato dal Gip del Tribunale su richiesta della Procura, è stato eseguito dal Corpo forestale della Valle d’Aosta. Rilevate nelle indagini variazioni significative rispetto alla concessione del Comune.
Il cantiere sequestrato a Saint-Marcel
Cronaca

Il Corpo forestale della Valle d’Aosta ha messo i sigilli al cantiere per il rifacimento di una stalla, in località Plan Rué nel vallone di Saint-Marcel, nel quadro di una indagine condotta dalla Procura di Aosta. Il sequestro, conseguente ad accertamenti sul rispetto delle norme urbanistiche e paesaggistiche, è stato convalidato dal Gip del Tribunale negli ultimi giorni, su richiesta del pm Eugenia Menichetti, titolare del fascicolo.

La struttura sorge a circa 2mila metri di altitudine, in una zona valutata di pregio ambientale, interessata di recente anche da una valanga. Secondo le risultanze delle indagini, nello sviluppo dei lavori sono state attuate variazioni significative rispetto alla concessione rilasciata dal Comune. In particolare, l’edificio – per il quale è stato attuato un corposo sbancamento – risulta orientato in modo difforme dal permesso di costruire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca