Aggredisce un creditore, condannato per lesioni un uomo di Champdepraz

Otto mesi di carcere per Valter Pellerey, di 50 anni. Nel settembre del 2009 Emanuel Péaquin, di 31 anni, si era recato a casa di Pellerey per chiedere di essere pagato per alcuni lavori che aveva fatto.
Tribunale di Aosta
Cronaca

Il giudice onorario di tribunale di Aosta, Paola Cordero ha condannato a otto mesi di carcere Valter Pellerey, di 50 anni, di Champdepraz. L’imputato, difeso dall’avvocato Lorenzo Vitali, era accusato di lesioni.

I fatti risalgono al settembre del 2009, quando la parte offesa del procedimento, Emanuel Péaquin, di 31 anni, assistito dall’avvocato Laura Mangosio, si era recato a casa di Pellerey per chiedere di essere pagato per alcuni lavori che aveva fatto. Tra i due ne è nata una discussione. L’uomo, con precedenti specifici per lesioni, ha perso la testa e ha preso a pugni il ragazzo, oltre ad averlo colpito alla schiena con un coltello.

Sul posto erano intervenuti i carabinieri. Emanuel Péaquin era stato portato all’ospedale, dove i medici lo avevano medicato. L’uomo aveva riportato ferite guaribili in oltre un mese.

“Non ci sono dubbi sul fatto che sia stato usato un coltello – commenta l’avvocato Mangosio – infatti, il referto medico è chiaro, le ferite riportate alla schiena erano state fatte da una lama”. L’imputato dovrà anche risarcire la parte offesa, l’ammontare del danno dovrà essere calcolato in sede civile.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte