Anziani truffati, ancora due casi a Châtillon e Montjovet. Bottino da 7mila euro in due furti

Le vittime questa volta sono una donna di 93 anni e un uomo di 85. L’Arma rinnova l’invito ai cittadini di segnalare immediatamente persone sospette e soprattutto episodi di truffa e tentata truffa.
Cronaca

Gli anziani continuano a essere le vittime preferite dei truffatori, che con varie scuse si fanno consegnare anche ingenti somme di denaro.

Questa mattina, martedì 9 novembre, i carabinieri di Saint-Vincent hanno ricevuto due denunce. Le vittime sono persone anziane di Montjovet e di Châtillon. Una donna di 93 anni, residente a Montjovet in frazione Vignola, questa mattina è stata avvicinata da un uomo, che si è fatto consegnare 5.000 euro. Il truffatore ha usato il solito trucco delle banconote, ovvero ha detto all’anziana di essere un conoscente del figlio e di aver già parlato con lui, e che doveva cambiarle tutti soldi che aveva in contanti, in quanto era in fase di cambio la forma dell’euro. La donna era già stata avvicinata ieri del malvivente, che le aveva detto di procurarsi tutti i soldi che voleva cambiare e soprattutto di non dire nulla a nessuno. Ovviamente si trattativa di una vero e proprio raggiro.

L’altro episodio di truffa è avvenuto, sempre questa mattina, a Châtillon, in località Panorama. In questo caso la vittima è un uomo di 85 anni. Una donna, alla guida della sua auto, ha simulato un incidente stradale con l’anziano e gli ha detto di essersi rotta l’orologio e che lo doveva risarcire. L’uomo è così andato in banca e prelevare 1.800 euro. La  truffatrice, infatti, gli aveva detto che se pagava  non lo avrebbe denunciato. La donna una volta ricevuto il denaro è fuggita.
Immediate le indagini da parte dei carabinieri. L’Arma rinnova l’invito ai cittadini di segnalare immediatamente persone sospette e soprattutto episodi di truffa e tentata truffa, ma ricordano ai sindaci che i militari sono sempre disponibili a tenere incontri con la popolazione in cui spiegano, soprattutto agli anziani, piccoli accorgimenti per evitare di essere truffati.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte