Auto fuori controllo investe due bimbi in carrozzina: alla guida uno dei rapinatori di Sarre

Uno dei due è più grave (il maschietto) ed è stato trasferito d'urgenza all’ospedale Regina Margherita. Le condizioni delle due mamme, invece, non sono preoccupanti, mentre il conducente dell'auto, a rischio linciaggio, è stato portato in questura.
Cronaca

Brutto incidente questo pomeriggio in Via Voison, all’angolo con Corso Lancieri, ad Aosta. Un’auto, guidata da Marius Pohrib, giovane operaio rumeno di 21 anni, è salita sul marciapiede subito dopo aver effettuato una curva investendo due mamme che stavano spingendo ciascuna una carrozzina. Le due donne e i bambini, Salvatore R. e Nathalie F., entrambi di appena due mesi, sono stati schiacciati contro il muro: secondo quanto si è appreso i bambini sono arrivati in ospedale in “codice rosso”. Uno dei due è più grave (il maschietto), è di Aosta, e i medici l’hanno trasferito d’urgenza all’ospedale Regina Margherita. Le condizioni delle due donne, invece, non sono preoccupanti.

"Ho visto un’Audi A3 blu arrivare a velocità sostenuta – racconta un testimone che al momento dell’incidente si trovava in una gelateria della zona – e poi ho sentito un forte rumore. Poi sono uscito e ho visto le due carrozzelle completamente sfasciate sulla strada". A confermare la dinamica dei fatti, sulla quale la Polizia sta comunque ancora effettuando i rilievi del caso, è anche Nicola Donadio, capo della Squadra Mobile della Questura di Aosta. "Quando siamo arrivati sul luogo ci siamo trovati di fronte ad una scena dall’impatto emotivo molto forte – spiega – tanto che siamo dovuti intervenire per arrestare un tentativo di linciaggio da parte di auclnui passanti che hanno assistito all’incidente". 

Pohrib era stato fermato dalla polizia solo pochi giorni fa al termine di una complessa indagine: agli agenti aveva confessato di aver partecipato alla rapina di una tabaccheria a Sarre, nella cintura aostana. A seguito dell’ammissione di colpa e dell’indicazione dei nomi degli altri due complici (tutt’ora in fuga), era stato denunciato a piede libero. Secondo la testimonianza rilasciata all’Ansa da un collega di lavoro intervenuto sul posto, "il giovane stava andando dal fratello. Affrontando la curva avrebbe perso il controllo dell’auto mentre cercava di recuperare la sigaretta caduta a terra ed ha invaso il marciapiede’.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca