Calci e pugni a un cucciolo di Bovaro del bernese: denunciato 39enne

L’uomo, cui vengono contestati i maltrattamenti ad animale, si è giustificato dicendo che la bestiola gli aveva rovinato l’aiuola. Il cane è stato sequestrato e si è ripreso: si trova in custodia giudiziale al canile regionale.
Un Bovaro del bernese (foto d'archivio).
Cronaca

Botte al suo cane, perché “mi ha rovinato l’aiuola”. Un aostano di 39 anni è stato denunciato dalla Polizia per maltrattamenti ad animale, un cucciolo di cinque mesi di Bovaro del bernese. All’uomo è anche stata sequestrata la bestiola, che ora si trova in custodia giudiziale al canile di Saint-Christophe e si è ripresa.

I fatti risalgono agli scorsi giorni. È pomeriggio inoltrato quando i vicini dell’uomo assistono alla scena cruenta, increduli di quanto stesse accadendo. Danno l’allarme al 112, riferendo di ripetuti calci e pugni al cucciolo, che veniva anche preso e buttato a terra. Sul posto si reca la Volante della Questura, che constata i fatti e registra la “giustificazione” del padrone.

Dopo gli accertamenti, svolti anche grazie ad un video a disposizione degli agenti, scattano la denuncia del 39enne e il sequestro del cane. Il fascicolo è ora sulla scrivania del pm Francesco Pizzato, per gli sviluppi del procedimento a carico dell’uomo.

Una risposta

  1. Il mio bernese è volato via il 21 novembre, aveva 13 anni, senza lui è una sofferenza quotidiana! Sarei disposto ad adottare questo cucciolo che sicuramente dopo aver subito un attacco del genere da un umano può avere conseguenze di sfiducia e presentare segnali di aggressività per paura. Quell’uomo va interdetto qualsiasi possesso di altri è ulteriori animali a vita!
    Sono disposto a prendere accudire , ridare fiducia e serenità a questo bernese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca