Dall’ospedale al carcere, per il fermato per la rapina di Pollein

Il giudice per le indagini preliminari, Maurizio D'Abrusco, ha convalidato il fermo, con custodia in carcere appena le condizioni lo consentiranno.
La tabaccheria che un uomo incappucciato ha tentato di rapinare.
Cronaca

Passerà dal letto di ospedale alla cella di un carcere, Mattia Perazzone, il 22enne di Saint-Marcel fermato dai Carabinieri sabato sera, perché sospettato di essere l’autore della rapina alla tabaccheria del capoluogo di Pollein.

Stamattina, in ospedale, dove il giovane è ricoverato a seguito delle ferite riportate nello scontro con il 75enne che ha tentato di derubare, si è tenuta l’udienza di convalida del fermo Il giudice per le indagini preliminari, Maurizio D’Abrusco, lo ha confermato, con la custodia cautelare in carcere.

Significa che, non appena le condizioni del ragazzo gli consentiranno di lasciare l’ospedale (la sua prognosi è di 20 giorni), per lui si apriranno le porte della cella. Nel frattempo, continua il piantonamento in corsia da parte delle forze dell’ordine. Perazzone è difeso dall’avvocato Marisella Chevallard.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca