In carcere giovane di Pont-Saint-Martin per detenzione di stupefacenti

Per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio è finito in carcere Gabriele Emiliano Zanini, 33 anni di Pont-Saint-Martin. Nei giorni scorsi altri due arresti: un uomo per immigrazione clandestina e un altro per furto d'auto.
Cronaca

Per Gabriele Emiliano Zanini, 33 anni di Pont-Saint-Martin, si sono aperte le porte del carcere di Brissogne con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Il giovane è stato arrestato nei giorni scorsi, da carabinieri di Châtillon/Saint-Vincent, e dai colleghi di Donnas, nell’ambito di un’operazione antidroga, coordinata dal sostituto procuratore Pasquale Longarini.
Durante la perquisizione dell’appartamento di Zanini, i militari hanno sequestrato 70 grammi di hashish, oltre ad alcuni grammi di cocaina e marijuana, il tutto già diviso in dosi pronte per la vendita.

In questi giorni, i militari hanno intensificato i controlli per contrastare l’immigrazione clandestina. E durante uno di questi controlli, nei giorni scorsi, i militari di Châtillon/Saint-Vincent, hanno arrestato a Châtillon Rachid Fariq, 49 anni, marocchino. L’uomo non aveva ottemperato all’ordine di espulsione emesso nel 2004 dal presidente della giunta. Per l’extracomunitario si sono così aperte le porte del carcere di Brissogne.

Altro arresto, questa volta ieri pomeriggio, lunedì 12 gennaio, a Borgofranco di Ivrea. I carabinieri di Settimo Vittone hanno fermato e arrestato Fiorenzo Sarchi, 60 anni di Zerbolo (Pavia). L’uomo nel pomeriggio aveva rubato a Pont-Saint-Martin, una Fiat 500 di una donna del posto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca