Indagato per omicidio colposo il giovane alla guida dell’auto in cui è morto l’amico Stefano Di Vona

Si sono svolti oggi i funerali di Stefano Di Vona morto all’alba di domenica 5 settembre in un incidente stradale avvenuto a Gignod in località Chez-Sentin. L'amico Robert De Antoni è risultato positivo all'alcool test. Ora è indagato per omicidio colposo
Cronaca

Una folla commossa di parenti e amici ha partecipato questo pomeriggio, lunedì 6 settembre, ai funerali di Stefano Di Vona, di 24 anni, di Aosta. Il giovane è morto all’alba di ieri mattina in un incidente stradale avvenuto a Gignod in località Chez-Sentin. Alla guida dell’auto, una Citroen C2, uscita di strada e poi finita contro un albero, c’era un amico della vittima Robert De Antoni, di 20 anni di Aosta, rimasto praticamente illeso dallo scontro.

De Antoni, risultato positivo al test dell’alcool è ora indagato per omicidio colposo oltre che per la guida in stato di ebbrezza. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri di Aosta. Stefano Di Vona oltre alla mamma Angela e al Papà Ezio, lascia il fratello gemello massimo e altre due sorelle.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte