La neve comincia a creare i primi disagi, chiuso ai mezzi pesanti il Traforo del Bianco

Chiuso dalla Svizzera anche il Tunnel del Gran San Bernardo. Sull'A27 vige inoltre l'obbligo per i mezzi pesanti di montare le catene da neve. Lievi tamponamenti dovuti alla neve sono stati riscontrati dagli uomini della Polizia stradale.
Web cam al Tunnel del Bianco
Cronaca

Comincia a creare qualche problema alla circolazione la neve che sta cadendo su tutto il territorio regionale. Dalle 13 è stato chiuso il Traforo del Monte Bianco ai mezzi pesanti, sia da che verso la Francia, dopo richiesta del Prefetto dell’Alta Savoia. I tir sono quindi bloccati nelle aree di Passy e dell’Autoporto di Pollein dove vengono dirottati su percosi alternativi. Al Tunnel del Gran San Bernardo dalle 11.30 di questa mattina i mezzi pesanti in arrivo dalla Svizzera sono bloccati mentre dall’Italia continuano a circolare anche se sull’A27 vige l’obbligo per gli stessi di montare le catene.

La polizia stradale della Questura di Aosta è intervenuta per lievi tamponamenti dovuti alla neve avvenuti nella mattina di oggi ma senza conseguenze per gli automobilisti.

La Presidenza della Regione informa che, in seguito al possibile verificarsi di situazioni di gravi difficoltà nella circolazione stradale a causa del divieto di circolazione ai mezzi di massa superiore a 7,5 tonnellate sul territorio dell’Alta Savoia, il Presidente della Regione, nell’esercizio delle sue prerogative prefettizie e per tramite del Capo della Protezione civile della Valle d’Aosta, ha disposto lo stato di preallarme per l’eventuale applicazione del Piano di emergenza viabilità principale.

Questo piano consente di gestire le situazioni di emergenza attraverso l’attivazione di procedure prestabilite al fine di rispondere efficacemente e in tempi rapidi a seconda dei diversi possibili scenari che si vengono a delineare.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte