Maltempo, atteso un nuovo peggioramento

La fase più intensa dell’evento è prevista per il pomeriggio di domani. La quota neve si abbassa a 1600/1900 m.
Cronaca

Un nuovo avviso di criticità ordinaria – gialla è stato emesso dalla Protezione civile.

“Una vasta saccatura sul Mediterraneo continua a far affluire correnti umide foriere di precipitazioni, – spiega una nota –  soprattutto domani, martedì 6 novembre quando il limite neve dovrebbe abbassarsi intorno ai 1600/1900 m, localmente in calo dove i fenomeni saranno più intensi”.

“La fase più intensa dell’evento è prevista per il pomeriggio di domani.  – prosegue il bollettino . Le precipitazioni forti possono innescare problemi alle reti di smaltimento delle acque, allagamenti dei locali interrati, esondazione di rivi secondari, cadute di massi e frane superficiali, causando interruzioni temporanee della viabilità, danni localizzati ad infrastrutture, singoli edifici e attività antropiche.”

I comuni in codice giallo per valanghiva sono quelli di Rhemes-Notre-Dame e Saint-Georges, Valsavarenche, Cogne, Gaby, le due Gressoney, Ayas, Valtournenche, Bionaz e Oyace. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca