Maltempo, riaperte le strade per Bionaz e La Thuile

Come disposto da un'ordinanza emanata dai sindaci di Bionaz e Oyace la strada tornerà a essere chiusa dalle 22 e fino alle 6 del mattino.
Valanga a Bionaz - Foto di Maurizio Lanivi
Cronaca

E' stata riaperta nel pomeriggio di oggi la strada regionale n. 28 della vallata, bloccata da una valanga, staccatasi attorno alle 10.40 di oggi, giovedì 4 gennaio. 

Come disposto da un'ordinanza emanata dai sindaci di Bionaz e Oyace la strada tornerà a essere chiusa dalle 22 e fino alle 6 del mattino. "La commissione valanghe – spiega Armando Chentre, primo cittadino di Bionaz – tornerà a riunirsi domani mattina per valutare la situazione. Nella parte alta al momento abbiamo preferito mettere delle persone per avere anche un controllo fisico". 

E' stata riaperta nel pomeriggio anche la strada statale n°26 per il Comune di La Thuile dove ieri era caduto un masso. 

Risulta invece chiusa la strada comunale del Comune di Nus, tra le frazioni di Clemensod e Arliod e la strada Cervinia-Valtournenche, chiusa a salire mentre sarà possibile invece scendere fino alle ore 17.00.

A Courmayeur per il rischio di valanghe il Sindaco ha chiuso in tarda mattinata la strada Larzey-Entrèves, dal campo sportivo fino all’intersezione con Via Padri Somaschi.

Il Centro funzionale della Regione Autonoma Valle d'Aosta segnala che, dopo una breve attenuazione delle precipitazioni nelle giornate di venerdì e sabato,  si verificherà un sensibile peggioramento delle condizioni meteorologiche a partire dalla giornata di domenica 7 gennaio 2018. 

La Protezione civile regionale mantiene costante il monitoraggio della situazione, in rapida evoluzione, su tutto il territorio.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte