Migliorano le condizioni della guida alpina Massimo Bal

Dopo la caduta di sabato scorso da una parete artificiale, la nota guida alpina di Valpelline ha subito un'operazione al bacino. Per lui condizioni stabili ma non critiche.
Massimo Bal
Cronaca
Condizioni stabili ma non critiche. E’ questo lo stato di salute di Massimo Bal, 40 anni di Aosta, guida alpina di Valpelline dopo la grave caduta da una parete artificiale, a Ollomont, che gli ha procurato un politrauma e varie fratture. Bal può essere considerato fuori pericolo nonostante sia ancora in in "osservazione". Nei prossimi giorni dovrebbe essere trasferito in reparto. Nel frattempo ha subito un’operazione al bacino ed è probabile che dovrà essere sottoposto ad ulteriori interventi chirurgici per ridurre altre fratture minori. Massimo Bal, guida alpina, campione internazionale di arrampicata e autore del libro “Mani nude – Arrampicata sportiva in Valle d’Aosta”, è ricoverato da sabato scorso nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Umberto Parini di Aosta. La caduta dalla parete artificiale è stata causata dauna sosta difettosa.

Lo scalatore è caduto al suolo dal punto più alto della parete, da circa 11 metri di altezza, mentre stava tracciando una via in preparazione di una gara amatoriale. A tradirlo è stata una sosta difettosa.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca