VIDEO Cronaca

Ultima modifica: 23 Marzo 2019 13:56

‘Ndrangheta, Salvini autorizza l’accesso antimafia a Aosta e Saint-Pierre

Aosta - Sarà ora il Presidente della Regione, nelle sue funzioni prefettizie a dover nominare la commissione, composta da tre funzionari.

E’ il primo passo per poter arrivare allo scioglimento per mafia di un comune.
Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha autorizzato il presidente della Regione Valle d’Aosta, nell’esercizio delle funzioni prefettizie riconosciute dall’ordinamento speciale, all’accesso antimafia nei comuni di Aosta e Saint Pierre.

Il provvedimento fa seguito all’inchiesta Geenna che ha portato all’arresto il 23 gennaio scorso all’arresto del consigliere comunale di Aosta Nicola Prettico, dell’Assessore di Saint-Pierre Monica Carcea e del consigliere regionale Marco Sorbara, già assessore alle politiche sociali del Comune di Aosta.

Gli uffici di prefettura della Valle d’Aosta avevano richiesto la delega, all’inizio di marzo, al ministro dell’Interno per avviare l’accesso ispettivo nei comuni di Aosta e Saint-Pierre per verificare eventuali infiltrazioni o condizionamenti di tipo mafioso nelle attività degli organi comunali.

Sarà ora il Presidente della Regione, nelle sue funzioni prefettizie, a dover nominare la commissione, composta da tre funzionari. La normativa assegna a questa un massimo di tre mesi (prorogabili per altri tre) per accertare la sussistenza di elementi di condizionamento tali da portare allo scioglimento dei consigli comunali. Nei successivi 45 giorni il Prefetto deve inviare la relazione al Ministro dell’Interno, che a sua volta ha altri tre mesi di tempo per proporre lo scioglimento.

Le dichiarazioni del Presidente della Regione Antonio Fosson

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>