Non ha dato fuoco alla sua cella: assolto marocchino

L’imputato, nel gennaio del 2009 era detenuto nel carcere di Brissogne. Secondo l’accusa, il 26 gennaio scorso, per protesta e per ottenere il trasferimento in un’altra struttura, aveva dato fuoco al materasso. Assolto per non aver commesso il fatto.
Il tribunale di Aosta
Cronaca

Era accusato di aver dato fuoco alla sua cella, bruciando il materasso. Questa mattina, giovedì 2 dicembre, il giudice monocratico di Aosta, Davide Paladino, ha assolto “per non aver commesso il fatto’’ Khalid Nouak, di 23 anni, cittadino marocchino.
L’imputato, difeso dall’avvocato Federico Fornoni, nel gennaio del 2009 era detenuto nel carcere di Brissogne. Secondo l’accusa, il 26 gennaio scorso, per protesta e per ottenere il trasferimento in un’altra struttura, aveva dato fuoco al materasso. Il giudice ha accolto la linea della difesa, secondo la quale non era stato provato che fosse stato lui ad appiccare il fuoco, infatti, nella cella vi era un altro detenuto. Gli agenti della polizia penitenziaria, subito intervenuti, non avevano saputo dire chi fosse stato.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte