Oggi l’interrogatorio al tunisino ferito dalla polizia

Il giovane tunisino, difeso dall'avvocato Filippo Vaccino, sarà sentito dal gip di Aosta Maurizio D'Abrusco, al quale dovrà spiegare come sono andati i fatti la sera del 19 settembre, quando è stato ferito.
Il luogo della sparatoria
Cronaca
Sarà interrogato questa mattina, martedì 30 ottobre, Chokri Ben Rejeb, 25 anni di Aosta, il giovane rimasto ferito da un colpo d'arma da fuoco sparato incidentalmente, secondo la polizia, dall'ispettore capo Francesco Cirri. Il giovane tunisino, difeso dall’avvocato Filippo Vaccino, sarà sentito dal gip di Aosta Maurizio D’Abrusco, al quale dovrà spiegare come sono andati i fatti la sera del 19 settembre, quando è stato ferito. Il ragazzo è agli arresti, in ospedale, per detenzione di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato trovato in possesso di quattrocento grammi di hashish, di 10 grammi di eroina e di 7 grammi di cocaina.
Ora, a fare chiarezza sulla vicenda, oltre alla testimonianza dello stesso poliziotto, che ha spiegato che il colpo è partito accidentalmente durante l’operazione anti droga, ci sarà anche la versione del ferito. Intanto, nei giorni scorsi, il pm Luca Ceccanti aveva affidato due consulenze tecniche: una medico legale e l’altra balistica.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte