Cronaca di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 11 Giugno 2020 12:03

Corruzione, stop al procedimento di costruzione della centralina a Oyace

Oyace - E' la decisione che arriva dall'Assessorato regionale alle Finanze e che è stata comunicata nei giorni scorsi al Comune di Oyace. 

Immagine di archivio

“A seguito delle informazioni apprese dagli organi di stampa in ordine alla pendenza di un procedimento penale concernente l’impianto in oggetto, il procedimento di asservimento, esproprio e di occupazione temporanea è sospeso fino a che non saranno note le determinazioni dell’Autorità Giudiziaria”.  E’ la decisione che arriva dall’Assessorato regionale alle Finanze e che è stata comunicata nei giorni scorsi al Comune di Oyace.

La sospensione riguarda la “costruzione dell’impianto idroelettrico con derivazione dalle risorgive ubicate in loc. Plan Praz con centrale di produzione in Loc. Gallian nel comune di Oyace e posa di un gruppo di misura dell’energia facente parte della linea elettrica di connessione in bassa tensione dell’impianto stesso alla rete di distribuzione”.

Secondo la Procura di Aosta, che ha richiesto gli arresti disposti dal Gip Giuseppe Colazingari, Domaine e Petitjacques avevano stretto un “patto corruttivo” legato alla realizzazione della centralina idroelettrica in località Gallians di Oyace. 

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo