Perde i sensi e cade in una pietraia a Champoluc: morto escursionista francese

L'uomo, Gérard Branche, un 72enne di Lione, si è sentito male lungo il sentiero che stava percorrendo, assieme ad altre quattordici persone, tra le quali la moglie. Il gruppo, precipitato nello sconforto per l'accaduto, è stato evacuato in elicottero.
Cronaca

Si è accasciato, molto probabilmente vittima di un malore, e perdendo coscienza il suo corpo è scivolato giù dal sentiero che stava percorrendo, precipitando in una pietraia sottostante. Ha perso così la vita, nella mattinata di oggi, domenica 2 settembre, un escursionista francese, diretto ad uno dei laghi sopra Champoluc di Ayas.

L'uomo, Gérard Branche di Lione, 72 anni compiuti da pochi giorni, era assieme ad un gruppo di quattordici persone. Immediato l'allarme di chi era con lui, con l'elisoccorsonel giro di poco sul luogo. Raggiunto l'uomo nel pendio scosceso, il medico non ha potuto che constatarne il decesso. L'accaduto ha gettato nello sconforto i compagni di escursione, tra i quali anche la moglie.

Per lei è stato attivato, dagli uomini del Soccorso alpino della Guardia di finanza del Breuil, intervenuti per gli accertamenti del caso, il supporto con lo psicologo dell'emergenza. Gli amici hanno riferito di aver visto Branche cadere a terra, verosimilmente a causa del malore, forse un arresto cardiaco, prima di finire nella pietraia. Il gruppo è stato quindi evacuato in elicottero.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca