“Scazzottata” in centro ad Aosta: quattro denunciati per rissa

I fatti risalgono alla serata di martedì scorso, 10 gennaio. Si tratta di quattro persone, tra i 20 e i 50 anni. La tensione è salita probabilmente dopo qualche bicchiere di troppo e il gruppo è stato individuato dai Carabinieri in via Croce di Città.
Arma dei Carabinieri Aosta
Cronaca

Quattro persone, tra i 20 e i 50 anni, sono state denunciate dai Carabinieri per rissa. I fatti risalgono alla serata di martedì scorso, 10 gennaio, nel centro di Aosta. La tensione sale, nel gruppo, probabilmente dopo qualche bicchiere di troppo in un locale di via Trottechien. Dalle parole alle mani, il passo è breve e arriva la prima chiamata al numero d’emergenza 112.

Nel mentre, i quattro si spostano, continuando il diverbio. La pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia dell’Arma di Aosta li rintraccia nei pressi di un altro locale, in via Croce di Città. Per due dei coinvolti si è reso necessario anche il ricorso alle cure sanitarie: in Pronto soccorso gli sono state riscontrate lesioni lievi. Dopo gli accertamenti sull’accaduto dei militari, per tutti (due sono di origine straniera), la denuncia.

5 risposte

  1. Classica risposta ignorante, visto che le danno così fastidio i locali in centro vada con le mucche in collina così può riposare tutto il giorno chissà perché in tutte le città d’Italia ci sono locali in centro ma danno fastidio solo ad Aosta!!

    1. Credo che le scazzottate di gente ubriaca non siano desiderabili in nessun luogo e mostrano solo degrado morale. O a qualcuno fanno piacere?!

  2. Aosta capitale della cultura. Una grande bettola in mano a quattro commercianti che tengono in ostaggio chi vive in centro.

  3. Ma mi spiegate perchè continuate a indicare la provenienza geografica delle persone coinvolte in fatti di cronaca? Non vi rendete conto che questo potrebbe rappresentare la sponda per chi non aspetta altro che scagliarsi contro gli stranieri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte