Cronaca di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 16 Ottobre 2019 16:07

Si spengono i motori, treno bimodale fermo a Montjovet

Montjovet - In arrivo un pullman sostitutivo per portare ad Aosta i passeggeri. In questi primi giorni di entrata in servizio dei bimodali segnalati ritardi e disagi.

Bimodale fermo a MontjovetBimodale fermo a Montjovet

Chi sperava di accorciare i tempi del viaggio fra Aosta e Torino, con l’arrivo dei nuovi bimodali, si è dovuto ricredere. Ritardi e disagi non sono, infatti, mancati in questi primi giorni di messa in servizio dei nuovi convogli.
Per arrivare a questa mattina con un bimodale fermo alla stazione di Montjovet, a causa dello spegnimento “anomalo” dei motori. “Stiamo cercando di capire come farlo muovere – spiega al telefono il Direttore regionale Luca Zuccalà – Provvederemo a inoltrare quanto prima i bus sostitutivi e poi a spostare il treno”. Pullman arrivato poi intorno alle 11 e che in 40 minuti circa ha portato ad Aosta la settantina di passeggeri bloccati, giunti nel capoluogo regionale con oltre 2 ore di ritardo.

Sui ritardi di questi giorni, il Direttore spiega invece come il “discorso è un altro. Abbiamo avuto problemi agli impianti fissi, ma era legato a problemi di segnalamento“.

Il treno 4007, diretto ad Aosta era già partito da Ivrea con già 20 minuti di ritardo. Per spostare il convoglio si è invece in attesa dell’arrivo dei tecnici della Stadler, l’azienda che ha fornito i bimodali.

Bimodale fermo a Montjovet
Bimodale fermo a Montjovet

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>