Striscione No Tav dei giovani comunisti in via Roma

Nella notte tra il 27 e il 28 in Via Roma ad Aosta i Giovani Comunisti della Valle d'Aosta hanno appeso uno striscione di protesta contro le azioni della polizia avvenute ieri in Val di Susa.
Le scritte in Via Roma
Cronaca

Le proteste contro l’alta velocità in Val di Susa che in queste ore hanno preso le prime pagine sui giornali nazionali trovano un richiamo anche per le strade del capoluogo con lo striscione, intitolato “Ora e sempre NO TAV”, che i Giovani Comunisti della Valle d’Aosta rivendicano di aver appeso nella notte tra il 27 e il 28 in Via Roma.

In una nota di Matteo Castello, coordinatore regionale Giovani Comunisti si legge che il movimento giovanile “Condanna senza ambiguità l’atto di violenza delle forze dell’ordine compiuto ieri in Val di Susa durante lo sgombero per avviare i lavori per la TAV. Come a Genova dieci anni fa si è rivelata la forza autoritaria e violenta di uno Stato che non esita ad usare la forza bruta pur di dare realizzazione a progetti miliardari voluti dall’Unione Europea, nonostante la loro evidente inutilità e dannosità per l’ambiente".

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte