Trovata per ben due volte a esercitare abusivamente l’attività di estetista, ora rischia la chiusura

Con una ordinanza firmata oggi dal Sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, viene intimato alla donna la cessazione immediata dell'attività di estetica.
Cronaca

"Pizzicata" per ben due volte ad esercitare l’attività di estetista ad Aosta, una signora a cui era stata rilasciato il nulla-osta sanitario dei locali relativo esclusivamente all’attività di “Trucco permanente”, rischia ora di chiudere l’attività. Con una ordinanza firmata oggi dal Sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, viene intimato alla donna la cessazione immediata dell’attività di estetica. "L’eventuale inottemperanza – spiega il primo cittadino  – oltre a costituire contravvenzione comporterà l’esecuzione d’ufficio del presente provvedimento mediante l’apposizione dei sigilli agli ingressi del locale".

Una prima ispezione era stata eseguita nel novembre 2015 da parte della Polizia Locale assieme agli uomini del Nas a cui era seguita la prima ordinanza. Nel maggio scorso il secondo controllo dove è emerso che la donna aveva continuato ad esercitare attività di estetica malgrado la notifica dell’ordinanza.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca