Un alpinista polacco muore sul Monte Cervino

L’uomo, un 37enne, è precipitato dalla cresta dell’Hörnli, sul versante elvetico della montagna, mentre scendeva dalla vetta, raggiunta con un compagno dal quale si era separato. Il corpo trovato durante un sorvolo di “Air Zermatt”.
Il versante svizzero del Cervino (foto della Polizia cantonale del Vallese).
Cronaca

Un alpinista polacco, di 37 anni, è morto sul versante elvetico del Cervino. Il suo corpo senza vita è stato individuato ieri, giovedì 30 settembre, durante un sorvolo dell’elicottero Air Zermatt. Ad allertare i soccorsi era stato il compagno di ascensione del deceduto.

I due avevano raggiunto assieme, mercoledì 29, i 4.478 metri della vetta della montagna. Durante la discesa, attorno alle 18, si erano separati. Uno ha passato la notte al rifugio Solvay ed ha proseguito il cammino verso valle. Non riuscendo più a contattare l’amico, ha dato l’allarme.

Il disperso, ormai deceduto, è stato localizzato sul versante est della montagna. Nella prima ricostruzione dell’accaduto, è precipitato dalla cresta dell’Hörnli. La missione ha coinvolto la Polizia cantonale del Vallese, i soccorsi sanitari e la stazione del soccorso alpino di Zermatt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca