Un escursionista genovese di 67 anni è morto in Val d’Ayas precipitando in una pietraia

Il soccorso alpino valdostano era stato allertato nel pomeriggio da un amico, che aveva ricevuto una telefonata di richiesta di aiuto. Purtroppo però, nonostante l’intervento tempestivo dell’elicottero, per l'uomo non c’è stato nulla da fare.
Monte Tantané
Cronaca

Continua il periodo nero degli incidenti in montagna, che nel solo mese di luglio sul territorio valdostano hanno causato la morte di tre persone – una turista francese in Valtournenche, un ferrarese a Cogne e un torinese in Val Veny – alle quali purtroppo si aggiunge oggi la scomparsa di un escursionista sessantasettenne, in Val d’Ayas.

Roberto Ghirardelli, psicoterapeuta di Genova, è morto nel pomeriggio di oggi dopo essere precipitato in una pietraia ai piedi del Monte Tantané. Il soccorso alpino valdostano era stato allertato nel pomeriggio dallo stesso escursionista, che nel primo pomeriggio aveva richiesto aiuto, dicendo di essere affaticato, di avere difficoltà di respirazione e di aver perso il sentiero. Purtroppo però nonostante l’intervento tempestivo dell’elicottero non c’è stato nulla da fare: dopo alcuni sorvoli nella zona segnalata, le guide hanno trovato il corpo senza vita dell’uomo in una pietraia, a circa 2 mila metri di altitudine.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca