Ad Aosta un “flash mob” per ripartire con la musica

L'appuntamento, organizzato dal gruppo “Valle d’Aosta con la musica nel cuore” - che invita al rispetto delle distanze interpersonali - è per domenica 14 giugno alle 16, e nasce per “trasmettere un messaggio di positività nella fase travagliata in cui si sta superando l’emergenza".
Cultura

Il “ritorno alla normalità” nella fase in cui anche in Valle si sta allentando la morsa del Coronavirus, evidente anche dai numeri quotidiani comunicati dall’Autorità sanitaria, passa anche dalla musica che dalle case torna nelle strade.

Musica che è stata centro vitale dello stesso periodo di “lockdown”, nel quale il confinamento ha portato chi ad ingegnarsi – non sono mancate, e non mancano, le performancevirtuali”, davanti allo schermo del computer –, e chi a prendere il proprio strumento e utilizzare la propria voce dal balcone di casa in un gigantesco, quanto estemporaneo, “concerto” pubblico e spontaneo.

Ad Aosta – dalla “propulsione” che può dare Facebook – il gruppo “Valle d’Aosta con la musica nel cuore”, nel quale sono confluiti diversi artisti locali, ha deciso di organizzare un “flash mob musicale” per “trasmettere un messaggio di positività, nella fase travagliata in cui si sta superando l’emergenza causata dal Covid-19”.

Teatro della manifestazione sarà piazza Chanoux, “salotto buono del Capoluogo”, e l’appuntamento è per domenica 14 giugno alle 16, quando nei dintorni del monumento al “Soldato valdostano” musicisti e suonatori si esibiranno – rigorosamente senza amplificazione – per lanciare un messaggio – nella loro performance sonora.

Tra gli ospiti dell’evento “Marco & Simon Band (ovvero Marco Chenal e Alexander Noussan), I Giust (gli “Joueurs di Charaban” Elena Bétemps, Alexander Noussan, Clément Déanoz), iSummer di Stefano Capano, Katia Perret e Stefania Mus.

Per garantire il distanziamento interpersonale saranno invece presenti gli Alpini di Aosta, coordinati da Gian Mario Trussardi. A tal proposito gli organizzatori ricordano di rispettare le misure di sicurezza previste per il contenimento dell’emergenza Covid-19, soprattutto per quel che riguarda lo stesso distanziamento interpersonale e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, come le mascherine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte